dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 23 febbraio 2011

MINI Rocketman Concept

L’inglesina è in scala ridotta, futuribile, leggera e con 3 posti +1

MINI Rocketman Concept
Galleria fotografica - MINI Rocketman ConceptGalleria fotografica - MINI Rocketman Concept
  • MINI Rocketman Concept - anteprima 1
  • MINI Rocketman Concept - anteprima 2
  • MINI Rocketman Concept - anteprima 3
  • MINI Rocketman Concept - anteprima 4
  • MINI Rocketman Concept - anteprima 5
  • MINI Rocketman Concept - anteprima 6

Una delle sorprese riservate ai visitatori del Salone di Ginevra (3-13 marzo 2011) è la MINI Rocketman Concept, uno studio che parte dalla classica MINI per creare una 3 porte lunga poco più di 3 metri e con abitacolo da 3 posti +1. L'idea di base della MINI Rocketman Concept è quella di aggiungere agilità, leggerezza ed essenzialità all'inglesina, arrivando ad un consumo medio di 3 litri per 100 chilometri.

APERTURE SUL FUTURO
Decisamente innovativo è il sistema di apertura delle portiere con giunti a doppia cerniera che si "staccano" dalla scocca per creare un più agevole ingresso a bordo. Anche il portellone posteriore è inedito, essendo diviso in due parti: la metà superiore è incernierata al tetto, mentre quella inferiore fuoriesce come un cassetto dal pianale. La sagoma esterna si rifà dimensionalmente alla Mini originaria, con una lunghezza di 3.419 mm, larghezza di 1.907 metri e un'altezza di 1.398 metri. La Rocketman Concept è quindi più corta, più larga e leggermente più bassa dell'attuale MINI 3 porte, una sorta di concentrato stilistico e spirituale della piccola del Gruppo BMW.

ILLUMINAZIONE INNOVATIVA
L'utilizzo di luci LED, di stilemi tratti dalla MINI e ripensati in chiave di una possibile evoluzione futura. Le superfici vetrate sono modificate per ottenere un diverso profilo della coda, assottigliato e filante. Sportività e maneggevolezza della MINI Rocketman Concept sono suggerite anche dai cerchi da 18". La forma e la tecnologia dei fari posteriori è del tutto nuova, con la luce di stop, di retromarcia e delle frecce che viene proiettata sulla carrozzeria. Il tetto è realizzato interamente in vetro ed è attraversato da elementi luminosi che creano il motivo della bandiera britannica. La luminosità interna è garantita da quest'ultimo e da un insieme di punti LED che creano un effetto molto particolare.

INFOTAINMENT PROSSIMO
La disposizione interna dei sedili prevede tre sedili separati e scorrevoli in direzione longitudinale, con un quarto sedile dallo schienale completamente ribaltabile che può essere utilizzato come superficie di carico. Sulla MINI Rocketman Concept tutti i comandi di bordo sono stati concentrati sul volante, dotato sulla razza destra di una trackball di controllo per l'infotainment. Inedita è anche l'unità estraibile di comando delle funzioni di comfort e di connettività (integrata nello strumento centrale), denominata MINI Rocketman Concept Seed. Questa può essere configurata attraverso il computer di casa prima della guida, per trasferire sulla vettura nuovi file musicali, destinazioni per il navigatore o i contatti per il telefono e l'utilizzo di internet a bordo.

Autore:

Tag: Prototipi e Concept , Mini , auto europee , ginevra


Top