dalla Home

Novità

pubblicato il 23 febbraio 2011

Aston Martin Virage e Virage Volante

Un inedito colore per l'ultima sportiva di Gaydon da 496 CV

Aston Martin Virage e Virage Volante
Galleria fotografica - Nuova Aston Martin Virage VolanteGalleria fotografica - Nuova Aston Martin Virage Volante
  • Nuova Aston Martin Virage Volante - anteprima 1
  • Nuova Aston Martin Virage Volante - anteprima 2
  • Nuova Aston Martin Virage Volante - anteprima 3
  • Nuova Aston Martin Virage Volante - anteprima 4
  • Nuova Aston Martin Virage Volante - anteprima 5
  • Nuova Aston Martin Virage Volante - anteprima 6

La Aston Martin Virage è tornata. La sportiva che più di tutte a Gaydon ricorda il momento dell'acquisizione dell'azienda britannica da parte della Ford Motor Company - la Casa dell'Ovale Blu ha comprato la Aston Martin subito dopo il debutto della Virage, nel 1989 - è rinata dopo quasi 15 anni inserendosi tra una DBS e una DB9 o una Rapide, tra cui si colloca anche a livello di potenza (496 CV). Il suo colore di punta è un inedito arancio e di lei l'amministratore delegato di Aston Martin, Ulrich Bez, ha detto: "100 anni di storia hanno dimostrato che l'evoluzione trova le migliori soluzioni nel corso del tempo".

LO SCHELETRO E' IN ALLUMINIO
L'architettura in alluminio ne rimarca il carattere sportivo, ispirato al mondo dell'aeronautica, dove la riduzione di peso è l'obiettivo costante. Una nuova griglia in alluminio, ispirata alla One-77, contribuisce ad accentuare questa particolarità, ma la vera caratteristica dal frontale è la particolare forma allungata dei fari bi-xenon che conferiscono alla Virage un tocco di modernità enfatizzato dall'ormai immancabile striscia di LED.

A BORDO "SI RESPIRA" L'ARTIGIANATO
"Salendo a bordo della Nuova Aston Martin Virage i passeggeri vengono accolti da un gradevole e raffinato aroma dei rivestimenti in pelle realizzati dall'azienda scozzese Bridge of Weir". Alla Aston Martin piace sottolineare così l'artigianalità delle sue realizzazioni che ne caso della Virage comporta una lavorazione a mano di 70 ore per i soli interni. In tutto, spiegano da Gaydon, sono necessarie più di 200 ore di lavoro per assemblare a mano la Virage presso "il cuore" dell'azienda a Warwickshire, in Inghilterra. Non manca comunque l'elettronica e la Virage è dotata di un nuovo sistema di navigazione sviluppato in collaborazione con Garmin. Nuova è l'interfaccia, il display migliorato nella risoluzione e nella qualità delle mappe. Dell'equipaggiamento di serie fa parte anche il cruise control, la predisposizione per il Bluetooth e l'impianto 700W Aston Martin Premium Audio System con Dolby Pro Logic II e ingresso per iPod.

CUORE DA 496 CV
A questa nuova Aston la Casa britannica ha riservato un 6.0 litri V12 costruito a mano che eroga la potenza di 496 cavalli abbinato ad un cambio automatico a sei rapporti Touchtronic II. La Virage adotta l'Adaptive Damping System (ADS), ovvero l'impianto di sospensioni pneumatiche che permette di abbassare l'assetto della sportiva, migliorandone le prestazioni. I freni sono in materiale carboceramico (Carbon Ceramic Matrix, CCM).

GIA' IN VENDITA, MA CON UN PREZZO ANCORA DA COMUNICARE
La Nuova Aston Martin Virage e la sua versione cabriolet, la Virage Volante, sono già in vendita nelle 132 concessionarie Aston Martin presenti in 41 Paesi. Tuttavia i prezzi della Nuova Aston Martin Virage verranno resi noti Salone di Ginevra 2011 (3-13 marzo), dove a fare compagnia all'ultima arrivata ci sarà l'altrettanto innovativa V8 Vantage S e la Cygnet, entrambe pronte ad essere prodotte in Gran Bretagna già da quest'anno.

Galleria fotografica - Nuova Aston Martin VirageGalleria fotografica - Nuova Aston Martin Virage
  • Nuova Aston Martin Virage - anteprima 1
  • Nuova Aston Martin Virage - anteprima 2
  • Nuova Aston Martin Virage - anteprima 3
  • Nuova Aston Martin Virage - anteprima 4
  • Nuova Aston Martin Virage - anteprima 5
  • Nuova Aston Martin Virage - anteprima 6

Autore:

Tag: Novità , Aston Martin , auto europee , ginevra , auto inglesi


Top