dalla Home

Tuning

pubblicato il 23 febbraio 2011

Ferrari 458 Italia Novitec Rosso

609 CV per 330 km/h: l'aerodinamica in carbonio nasce in galleria del vento

Ferrari 458 Italia Novitec Rosso
Galleria fotografica - Ferrari 458 Italia Novitec RossoGalleria fotografica - Ferrari 458 Italia Novitec Rosso
  • Ferrari 458 Italia Novitec Rosso - anteprima 1
  • Ferrari 458 Italia Novitec Rosso - anteprima 2
  • Ferrari 458 Italia Novitec Rosso - anteprima 3
  • Ferrari 458 Italia Novitec Rosso - anteprima 4
  • Ferrari 458 Italia Novitec Rosso - anteprima 5
  • Ferrari 458 Italia Novitec Rosso - anteprima 6

Il pensiero di poter modificare la 458 Italia può sembrare sacrilego. D'altronde alle Ferrari si associa spontaneamente l'idea di vetture progettate e costruite utilizzando i migliori materiali e servendosi delle tecnologie più all'avanguardia. Novitec - il tuner tedesco specializzato nelle elaborazioni di automobili italiane - propone un kit pensato per la berlinetta V8, che va ad arricchire il catalogo dedicato alle vetture del Cavallino Rampante e che porta il nome di"Novitec Rosso". La otto cilindri modenese non è stata sottoposta ad interventi sostanziali, con il motore che ha mantenuto intatta la cosidetta "termica", pur essendo contornato da un nuovo airbox in fibra di carbonio e da un impianto di scarico realizzato in lega "Inconel" (contenente Nichel e Cromo). Il risparmio di peso garantito da questa soluzione è di 21 kg, ma la linea di scarico possiede anche un'altra caratteristica: è dotata, infatti, di una valvola che può essere azionata da un interruttore sul volante e che permette di modificare il sound di scarico.

La rimappatura della centralina del motore modifica i parametri relativi all'accensione e a all'iniezione, garantendo un surplus di potenza di 39 CV, abbinato all'incremento di coppia da 540 Nm a 569 Nm a 5.400 giri/min. La cavalleria totale raggiunge così i 609 CV a 9.100 giri/min, che portano la 458 Italia Novitec Rosso alla velocità massima di 330 km/h. Per garantire i carichi aerodinamici richiesti in queste condizioni, i tecnici hanno sviluppato le appendici aggiuntive in fibra di carbonio nella galleria del vento dell'università di Stoccarda. Nello stesso materiale composito sono stati realizzati il tetto e la copertura del vano motore. Gli pneumatici Pirelli PZero anteriori e posteriori sono calettati rispettivamente su cerchi da 21 e 22 pollici e traducono in forze a terra il lavoro dell'assetto ribassato di 35 mm. Per evitare il contatto del fondoscocca carenato sulle pendenze, un azionamento idraulico solleva il muso della 458 Italia Novitec Rosso di 40 mm.

Autore:

Tag: Tuning , Ferrari , auto italiane , tuning


Top