dalla Home

Mercato

pubblicato il 22 febbraio 2011

Skoda riparte da Ginevra

Nuova identità per la Casa céca che in 10 anni sotto l'ala VW ha quadruplicato le vendite

Skoda riparte da Ginevra
Galleria fotografica - Il marchio Skoda dal 1895 ad oggiGalleria fotografica - Il marchio Skoda dal 1895 ad oggi
  • Il marchio Skoda dal 1895 ad oggi - anteprima 1
  • Il marchio Skoda dal 1895 ad oggi - anteprima 2
  • Il marchio Skoda dal 1895 ad oggi - anteprima 3
  • Il marchio Skoda dal 1895 ad oggi - anteprima 4
  • Il marchio Skoda dal 1895 ad oggi - anteprima 5
  • Il marchio Skoda dal 1895 ad oggi - anteprima 6

A distanza di 20 anni dall'ingresso nella galassia Volkswagen, Skoda si prepara a cambiare identità: al Salone di Ginevra (3-13 marzo) la Casa céca presenterà un nuovo logo e una inedita concept car che sono solo la prima mossa verso un riposizionamento del marchio che nei piani di Wolfsburg porterà a raddoppiare le vendite nel 2018. Un obiettivo che potrebbe sembrare ambizioso, ma che appare possibile alla luce dell'andamento delle vendite registrate dalla Casa céca in questi ultimi dieci anni: da 170.000 a oltre 760.000 automobili all'anno. Un trend sempre in crescita, che però rischia di creare concorrenza interna soprattutto al marchio Volkswagen e che rende dunque necessario differenziare maggiormente le due offerte.

ARRIVA LA JOYSTER?
Skoda si prepara ad affrontare il nuovo decennio con una gamma che verrà in larga parte rinnovata. Il tassello più importante è quello della nuova entry level derivata dalla Volkswagen UP che si posizionerà al di sotto della Fabia che a Ginevra viene presentata nell'inedita versione Fabia Monte Carlo. Le caratteristiche di questo concept rimangono ancora misteriose, ma è possibile che riprendano quelle della Joyster, il concept presentato al Salone di Parigi 2007. E' certo invece che sul cofano porterà il nuovo logo, semplificato rispetto all'attuale, e che sarà il primo modello realizzato attraverso il nuovo linguaggio stilistico.

MLADA SPINGE WOLFSBURG
Con le attuali Fabia, Roomster, Octavia, Superb e Yeti, il marchio di Mlada Boleslav rappresenta oggi da solo oltre il 10% delle vendite dell'intero Volkswagen Group che nel 2010 ha per la prima volta superato i 7 milioni di auto vendute con 7,14 milioni di vetture a livello globale (+13,5% sul 2009). Dopo Audi (+15%), infatti, a spingere la crescita di VW nel 2010 è stato soprattutto il marchio céco, che ha chiuso il 2010 con 762.600 vetture consegnate, un salto in avanti dell'11,5%. La tendenza sembra poi confermata dai risultati di gennaio 2011: con 68.400 auto vendute la vendite Skoda sono salite del 26,4% rispetto al gennaio 2010, grazie soprattutto a Fabia (+30,9%) e Superb (+80,3%).

Galleria fotografica - Skoda Joyster ConceptGalleria fotografica - Skoda Joyster Concept
  • Skoda Joyster Concept - anteprima 1
  • Skoda Joyster Concept - anteprima 2
  • Skoda Joyster Concept - anteprima 3
  • Skoda Joyster Concept - anteprima 4
  • Skoda Joyster Concept - anteprima 5
  • Skoda Joyster Concept - anteprima 6
Galleria fotografica - Skoda Fabia Monte CarloGalleria fotografica - Skoda Fabia Monte Carlo
  • Skoda Fabia Monte Carlo - anteprima 1
  • Skoda Fabia Monte Carlo - anteprima 2
  • Skoda Fabia Monte Carlo - anteprima 3
  • Skoda Fabia Monte Carlo - anteprima 4
  • Skoda Fabia Monte Carlo - anteprima 5
  • Skoda Fabia Monte Carlo - anteprima 6

Autore:

Tag: Mercato , Skoda , ginevra


Top