dalla Home

Home » Argomenti » Manutenzione

pubblicato il 22 febbraio 2011

Revisione auto: nel 2010 spesi 2,3 miliardi

E' un calo del 5,5% rispetto al 2009. Diminuito quindi il giro d'affari annuo delle officine

Revisione auto: nel 2010 spesi 2,3 miliardi

In Italia il numero di revisioni auto nel 2010 è diminuito e con esso naturalmente la spesa degli automobilisti e il giro d'affari nelle officine, che però nello stesso arco di tempo sono addiruttura aumentate. Nel 2010 gli automobilisti hanno speso per le revisioni auto 2,3 miliardi di euro, ovvero circa il 5,5% in meno del 2009, quando i miliardi erano stati circa 2,4. Questa spesa ridotta, unita all'aumento del numero delle officine, ha determinato una contrazione del giro d'affari annuo delle officine. Dai 93.522 euro per officina registrati nel 2009 si è passati agli 85.977 euro del 2010. Cifre che, secondo l'Osservatorio Autopromotec (la Biennale Internazionale di Attrezzature e Prodotti per l'Assistenza ai mezzi di trasporto), sarebbero "decisamente inadeguate, se si considera l'impegno di mezzi e di tecnici necessari per eseguire le revisioni per conto della Motorizzazione Civile".

PIU' OFFICINE, MENO REVISIONI
Il 2010 è stato un anno "particolare" per le revisioni auto. Il numero di officine è aumentato, mentre quello delle revisioni è diminuito. Le revisioni eseguite dalle officine private autorizzate state 12.453.199 (-4,4%) e le officine private autorizzate alla revisione sono passate da 6.267 del 2009 a 6.518. Il minor numero di auto chiamate al controllo non ha quindi aiutato il settore, il cui giro d'affari è sceso da 93.522 euro per officina del 2009 a 85.977 euro del 2010.

MULTE SALATE PER CHI NON "CURA" L'AUTOMOBILE"
Giova ricordare, secondo l'Osservatorio Autopromotec, che proprio "per la decisiva importanza delle revisioni nella lotta contro l'incidentalità stradale", il nuovo Codice della strada varato nel luglio scorso ha inasprito le sanzioni per le violazioni legate all'obbligo della revisione. Per la mancata revisione la multa è salita da 155 euro a 624 euro. In caso di recidiva la sanzione viene raddoppiata e vi è anche la sospensione dalla circolazione del veicolo fino all'effettuazione della revisione. Per chi, poi, circoli con un veicolo non revisionato sospeso dalla circolazione sono previste ulteriori sanzioni da 1.842 euro a 7.369 euro e qualora si incorra nuovamente in questa violazione vi è il fermo amministrativo del veicolo.

Autore:

Tag: Accessori , sicurezza stradale


Top