dalla Home

Home » Argomenti » Incentivi auto

pubblicato il 21 febbraio 2011

Flotte aziendali: a gennaio +31%

Cresce anche la quota del noleggio del 37%

Flotte aziendali: a gennaio +31%

Mentre le immatricolazioni hanno perso terreno in gennaio del 20,7% (164.356 unità, contro una media degli ultimi 10 anni di 214.000 nello stesso mese), è l'auto aziendale a segnare un consistente salto in avanti, confermando le previsioni degli esperti del settore che stimano una chiusura a quota 1.800.000 immatricolazioni, circa 160.000 in meno rispetto a quelle registrate nel 2010.

BENE ANCHE IL NOLEGGIO
Nel suo complesso (acquisti, leasing e noleggio), il mercato delle flotte a gennaio 2011 ha fatto registrare 45.304 unità immatricolate contro le 34.582 di gennaio 2010, cioè un salto del +31%, con un incidenza sul mercato aumentata al 27,56% dopo il 16,7% conseguito nello stesso mese 2010. Ottimo anche il risultato del noleggio: le 20.927 immatricolazioni rilevate dal Ministero rappresentano un aumento del 37% su gennaio 2010 (15.272 unità), con una quota di penetrazione sul mercato totale passata dal 7,4% al 12,7%. Si tratta del terzo mese consecutivo di buon andamento.

E' L'EFFETTO DELLA FINE DEGLI INCENTIVI
Si tratta dell'effetto della fine degli incentivi, che per tutto l'anno precedente ha sostenuto principalmente il mercato dei privati. Prova ne è che la fine degli incentivi ha comportato una progressiva forte riduzione per le vetture ad alimentazione alternativa, fortemente incentivate, sul totale immatricolato: nel 2010 la relativa quota si attestava al 17,7%, nel solo mese di dicembre registrava appena il 9,1% (il valore più basso dell'anno), mentre a gennaio 2011 è stata del 6%. Il diesel è tornato ormai da mesi al 50% ed a gennaio ha toccato quota 54%.

Autore:

Tag: Mercato , immatricolazioni , incentivi , flotte aziendali


Top