dalla Home

Test

pubblicato il 17 febbraio 2011

Peugeot 508, maratoneta transalpina

Gran comfort per Berlina e SW francesi con i motori 2.0 HDi 140 CV e 1.6 THP 156 CV

Peugeot 508, maratoneta transalpina
Galleria fotografica - Peugeot 508 SWGalleria fotografica - Peugeot 508 SW
  • Peugeot 508 SW - anteprima 1
  • Peugeot 508 SW - anteprima 2
  • Peugeot 508 SW - anteprima 3
  • Peugeot 508 SW - anteprima 4
  • Peugeot 508 SW - anteprima 5
  • Peugeot 508 SW - anteprima 6

A una versione berlina e una wagon di segmento D ma al limite col segmento E per dimensioni ed abitabilità, Peugeot affida il compito di sostituire in un colpo solo le ormai stagionate 407 e 607. Mossa riuscita? Sì, perché la nuova Peugeot 508 è una vettura completa, curata, godibile ed anche bella, come abbiamo potuto scoprire nel nostro primo contatto nei dintorni di Alicante. Arriverà in concessionaria ai primi di marzo con tre motorizzazioni benzina, cinque Diesel e cinque allestimenti, con prezzi che variano rispettivamente da 23.400 a 31.550 euro per la tre volumi e da 24.200 a 32.900 euro per la familiare, un listino allineato alle principali concorrenti che di nome fanno Insignia, Croma, Passat, 159, Mondeo, Laguna e C5, la "parente" di Citroen.

FRA COUPE' E SHOOTING BREAK
Per quanto il fattore estetico sia questione personale, la Peugeot 508 ha più di un elemento per piacere. Nel frontale pulito e insieme grintoso della nuova berlina e station wagon del Leone si ritrovano molti elementi - come il taglio affilato dei fari e la foggia filante del cofano - che costituiranno il "volto" comune alle prossime vetture francesi, a partire dalla 308 restyling per finire ad una ammiraglia vera e propria, una berlina sopra i 5 metri vera erede della 607 (si chiamerà 608?). Questo è però un progetto a medio termine. La versione berlina - lunga 4 metri e 79 - mantiene nella foggia del posteriore un qualche richiamo alla 407, con un padiglione discendente e la coda alta può ricordare la coupé-cabriolet 308, mentre la SW non risulta affatto appesantita dal posteriore alto, ed anzi sembra più sportiveggiante della tre volumi, quasi una shooting break. L'effetto "premium" d'insieme della 508, oltre che al design minimal, è dovuto anche alla combinazione di alcuni particolari ricercati, come gli inserti cromati che corrono intorno alla vetratura, i fari a LED o i cerchi in lega, in tuttte le versioni dal disegno mai banale. In Italia piace di più la station wagon - lunghezza 4,81 metri - e Peugeot che lo sa prevede che questo tipo di carrozzeria costituirà con l'85% la maggior parte del venduto. Anche per questo motivo la 508 SW è la sola versione disponibile con lo spettacolare tetto panoramico "Ciel" che si estende per tutta la lunghezza del tetto.

INTERNI DA PREMIUM
Pur accogliendo conducente e passeggeri ottimamente, l'abitacolo della nuova Peugeot 508 non eccede in preziosismi e chi ha avuto modo di apprezzare gli interni di 3008 e 5008 potrebbe attendersi qualcosa di più. Vista e tatto sono comunque soddisfatti da una plancia dal design equilibrato, materiali di ottima qualità e una disposizione dei comandi intelligente, anche se si fa sentire la mancanza di qualche vano immediatamente accessibile per svuotare le tasche e tenere a portata di mano gli oggetti di uso più frequente come chiavi, telefonino o occhiali. Gli spazi non mancano e sono molto capienti: grandi tasche alle portiere (4 l ciascuna), cassetto portaguanti refrigerato (9 litri), pozzetto sotto il bracciolo centrale (2 litri), cassettino alla sinistra del conducente (che nasconde qualche comando come le regolazioni dei fari e della luminosità del cruscotto), però sono un po'... fuori mano. Sul divano posteriore l'abitabilità per tre in larghezza è molto buona (la seduta non è troppo sagomata) e anche di spazio per le gambe ce n'è in abbondanza. ll bagagliaio misura 515 litri (996 l a sedili abbattuti) sulla berlina e 560 litri (1.118 l) sulla SW: su quest'ultima è più lungo che largo e di forma regolare, oltre che dotato di un doppio fondo con vano da 48 litri (29 litri nella GT per via della diversa conformazione dello scarico), ma è assente se si opta per la ruota di scorta optional.

STRADISTA TRANSALPINA
Quale che sia la motorizzazione, la nuova Peugeot 508 è fedele alle caratteristiche di grande viaggiatrice assicurate da Peugeot. Nel caso della nuova segmento D transalpina la piattaforma "3" di PSA è stata dotata di un nuovo avantreno pseudo-McPherson e di sospensioni multilink al posteriore che offrono un ottimo compromesso fra comfort e tenuta di strada e un assetto che dà subito fiducia. La quasi totale assenza di ondeggiamenti e lo sterzo preciso assicurano agilità nello stretto, anche se affrontato con disinvoltura, mentre il passo lungo offre grande stabilità alle alte velocità. Da lode la frenata, con un impianto differenziato a seconda delle motorizzazioni. La 508 1.6 THP 156 CV con cambio manuale a 6 rapporti (è disponibile anche l'automatico) non sembra affatto sottodimensionata per la 508 berlina, che ha un peso a vuoto variabile fra i 1.390 1 i 1.540 kg (da 1.410 a 1.660 kg la 508 SW). Lo dimostra il dato di accelerazione dichiarato dalla Casa di Sochaux: 8,6 secondi sullo 0-100 km/h. Anche in autostrada spinge sereno e si distingue per silenziosità. La motorizzazione "naturale" di questa vettura è però l'ottimo 2.0 HDi FAP da 140 CV (ma c'è anche la più pepata 163 CV), che conferma le ottime doti riscontrate sulla crossover 3008 (su cui raggiunge 150 CV): pastoso, pronto e anche silenzioso di grazie ad un'insonorizzazione di ottimo livello, è la scelta perfetta per i viaggiatori abituali. Su entrambe le versioni testate i cambi manuali confermano le ottime doti di precisione e manovrabilità.

GRAND TOURISME
Una menzione a parte merita la Peugeot 508 GT, la variante più potente e meglio allestita, una sorta di "fuoriserie" della gamma 508 che costa 37.350 euro in versione berlina e 38.700 euro con carrozzeria wagon, un sovrapprezzo rispetto agli allestimenti più ricchi del resto della gamma pari a 5.800 euro. Tale cifra si giustifica col fatto che la Casa di Sochaux non si è limitata a montare il propulsore più potente, tutti gli accessori disponibili e incollare sulla calandra lo stemma "GT", ma ha anche migliorato la dinamica di marcia con freni maggiorati e sospensioni anteriori con schema a triangoli sovrapposti che meglio asseconda la potenza e l'abbondante coppia - 450 Nm - offerta dal motore 2.2 16V HDi FAP da 204 CV disponibile solo su questa versione. Deriva dal 2.2 HDi 170 CV, ma è stato profondamente modificato con l'adozione di un turbocompressore con girante in titanio, due nuovi contralberi di equilibratura, un alternatore che si aziona solo quando necessario (sistema Voltcontrol), e cambio automatico a 6 rapporti specifico comandabile tramite palette al volante. In modalità "Sport" viene innalzato di ulteriori 500 giri il punto di cambiata rispetto alla modalità "Drive", che comunque consente di continuare a utilizzare la modalità sequenziale. Nonostante sia un classico automatico con convertitore di coppia, i tempi di cambiata sono brevi. Nel complesso la GT è però da considerarsi vettura più "borghese" che sportiva.

I PREZZI
Escludendo la versione GT, il listino prezzi di 508 berlina e 508 SW si articola nei quattro allestimenti Access, Active, Business e Allure. I primi due sono separati da una differenza di 1.100 e 1.650 euro. Salendo la scelta si divide fra l'allestimento alto di gamma Allure (+ 2.000 euro) e Business, una variante espressamente dedicata alle flotte aziendali di società e compagnie di autonoleggio che secondo le stime di Peugeot rappresenterà ben il 68% del mercato italiano. Fra i principali equipaggiamenti di serie comuni a tutte le versioni ci sono i 6 airbag, climatizzatore, fendinebbia con funzione cornering, le palette al volante nelle versioni a cambio automatico e indicatore di cambiata in quelle a trasmissione manuale, cruise control, volante in pelle regolabile e sistema WIP Sound Radio CD MP3 a 6 altoparlanti e presa USB. Piccola curiosità: il lancio commerciale in Italia inizialmente era stato deciso il 17 marzo, ma poi per quella data è stato deciso che si celebrerà il 150esimo anniversario dell'Unità d'Italia e allora Peugeot ha deciso che quel giorno farà festa insieme agli italiani.

Galleria fotografica - Peugeot 508 BerlinaGalleria fotografica - Peugeot 508 Berlina
  • Peugeot 508 Berlina - anteprima 1
  • Peugeot 508 Berlina - anteprima 2
  • Peugeot 508 Berlina - anteprima 3
  • Peugeot 508 Berlina - anteprima 4
  • Peugeot 508 Berlina - anteprima 5
  • Peugeot 508 Berlina - anteprima 6

Scegli Versione

Autore:

Tag: Test , Peugeot , nuovi motori


Top