dalla Home

Home » Argomenti » Codice della Strada

pubblicato il 17 febbraio 2011

Minicar come le auto: è in arrivo il foglio rosa

Il Senato ha detto sì al ddl Milleproroghe che ora attende l'ok definitivo della Camera

Minicar come le auto: è in arrivo il foglio rosa

Le regole per guidare una minicar diventano sempre più simili a quelle per un'automobile. Ieri il Senato ha dato il via libera al decreto legge Milleproroghe che prevede, tra le varie novità, l'introduzione del foglio rosa per le minicar. In pratica, dopo che la Camera dei Deputati avrà dato il suo consenso definitivo, pure le minicar (ed i motorini di cilindrata inferiore ai 150 cc) come già le automobili il foglio rosa sarà obbligatorio durante il periodo compreso tra la parte teorica e l'esame di pratica, necessari per conseguire la licenza di guida. Inoltre, in base al nuovo disegno di legge all'esame in Parlamento, a ciascun candidato verrà concesso di sbagliare nelle prove soltanto due volte e l'esame pratico di guida potrà essere sostenuto dopo almeno un mese dalla data di rilascio del foglio rosa. Lo stesso arco di tempo dovrà trascorrere in caso di esito negativo dell'esame di pratica in attesa di ripeterlo.

Una modifica che permetterà di superare le attuali differenziazioni presenti nelle regole. Oggi infatti esistono due percorsi diversi per conseguire la licenza di guida (il patentino) di una minicar. Tutto dipende dalla propria data di nascita. Come spiega il ministero dei Trasporti, tutti i cittadini che sono diventati maggiorenni dopo il 1 ottobre 2005 devono "sostenere un esame presso un ufficio della motorizzazione, un'autoscuola (se presentati da questa) o presso un istituto scolastico (se si è frequentato un corso, anche se non obbligatorio)". Per coloro che invece hanno compiuto i 18 anni prima del primo ottobre 2005 "non è necessario sostenere un esame, ma è obbligatorio effettuare un corso specifico presso un'autoscuola". Successivamente bisogna recarsi presso un ufficio della motorizzazione per compilare l'apposito modello, fare i versamenti e presentare la documentazione necessaria. Ricordiamo che l'esame è richiesto anche a chi, maggiorenne, non ha una patente di guida.

Autore:

Tag: Attualità , codice della strada


Top