dalla Home

Novità

pubblicato il 16 febbraio 2011

Honda Jazz 2011

Arriva la Hybrid e si rinnova la gamma. Da 12.350 euro

Honda Jazz 2011
Galleria fotografica - Honda Jazz HybridGalleria fotografica - Honda Jazz Hybrid
  • Honda Jazz Hybrid - anteprima 1
  • Honda Jazz Hybrid - anteprima 2
  • Honda Jazz Hybrid - anteprima 3
  • Honda Jazz Hybrid - anteprima 4
  • Honda Jazz Hybrid - anteprima 5
  • Honda Jazz Hybrid - anteprima 6

Honda rilancia la Jazz, l'originale multispazio cittadina, ora rivista nell'estetica e in alcuni contenuti funzionali. Ma ci sono anche novità di natura tecnica a cominciare dall'inedita versione Hybrid, che supplisce alla mancanza di una motorizzazione a gasolio di piccola cilindrata. La gamma rinnovata è già disponibile in concessionaria con un listino a partire da 12.350 euro.

QUESTIONE DI DETTAGLI
Esteriormente le modifiche sono minime, anche perché la linea dell'ultima generazione della Jazz, lanciata nel 2008, è ancora attuale. Sono stati modificati i paraurti con un disegno che ne migliora l'aerodinamica e cambiamo di poco anche la calandra e i fanali, sia anteriori che posteriori. E poi ci sono due nuovi colori, un blu elettrico e un marrone metallizzato. Discorso analogo vale per gli interni, dove è stato adottato un materiale più scuro per il cruscotto, rifiniture cromate per alcuni comandi, e un nuovo tessuto per i sedili che con sovrapprezzo possono essere anche rivistiti in pelle.

E' SEMPRE FLESSIBILE
Una delle peculiarità della Jazz è la grande flessibilità dell'abitacolo, grazie alle infinite configurazioni dei sedili. Honda ne dichiara ben sedici, che con questo restyling sono naturalmente confermate e anzi con un'altra funzione reclinabile del divanetto posteriore, che migliora in confort degli occupanti. Inoltre i sedili posteriori della Jazz si ribaltano fino a diventare completamente piani, fornendo un piano di carico basso e una lunghezza massima di ben 1.720 mm, che per intenderci, consente di contenere tre mountain bike da 66 cm in posizione verticale senza togliere le ruote anteriori. Anche la capacità del bagagliaio della Jazz è ai vertici della categoria con 399 litri dichiarati (includendo uno spazio sotto al pianale di 64 litri) che arrivano a 1.320 litri con i sedili completamente abbattuti.

I BENZINA NON CAMBIANO
Nessuna novità si segnala sul fronte motoristico tradizionale. La Jazz è disponibile infatti con due motorizzazioni rispettivamente di 1,2 litri 90 CV e 1,4 litri 100 CV. Quest'ultimo può essere abbinato ad una nuova trasmissione automatica a variazione continua CVT. Migliorano però le emissioni di CO2 ed il consumo di carburante: la Jazz 1.2 emette 123 g/km di CO2 e consuma 5,3 l/100 km di benzina, la 1.4 dichiara invece delle emissioni di 126 g/km con un consumo di 5,5 l/100 km su ciclo combinato. Va segnalata infine una modifica alle sospensioni che secondo i tecnici Honda dovrebbe aumentare il comfort di guida e migliorare la maneggevolezza.

NOVITA' HYBRID
La principale novità della gamma Jazz 2011 è data dalla Hybrid, una versione ecocompatibile della multispazio della Honda. Il modulo elettrico accoppiato al motore endotermico è il sistema IMA, già adottato sulla Insight e sulla CR-Z. Sulla Jazz Hybrid il motore elettrico è accoppiato ad un 4 cilindri 1.300 cc a benzina, dotato di fasatura variabile delle valvole i-VTEC. Fra i due motori si interpone un cambio a variazione continua CVT, che gestisce il flusso di coppia proveniente sia dal 4 cilindri che dall'unità elettrica, alimentata da un batteria al Ni-Mh posta sotto il bagagliaio. I dati di consumo dichiarati per la Hybrid sono di 4,4 l/100 km nel ciclo combinato, con emissioni pari a 104 g/km di CO2.

LA GAMMA
Le 3 motorizzazioni della Jazz sono abbinabili a 4 allestimenti, S, Trend, Comfort, Elegance, con un livello crescente di equipaggiamenti e prezzo. Tutte, dalla versione base 1.2 S, dispongono di sei airbag, controllo di stabilità, chiusura centralizzata, autoradio e vetri elettrici anteriori. La 1.2 Trend aggiunge il climatizzatore manuale ed alcune rifiniture stilistiche, ma bisogna passare alla motorizzazione 1.4, sempre Trend, per avere l'ingresso USB, i vetri elettrici posteriori, il bagagliaio modulabile e comandi radio al volante. Gli allestimenti Comfort ed Elegance, disponibili solo per le motorizzazioni 1.4 e Hybrid, aggiungono il superfluo, dai cerchi in lega (da 15" sulla Comfort e da 16 sulla Elegance), al climatizzatore automatico. L'Elegange, in particolare, è full optional visto che non le manca nemmeno il tettuccio panoramico o i vetri posteriori oscurati. I prezzi delle Jazz a benzina sono compresi tra i 12.350 euro dell'entry level a 1.2 ai 18.950 della 1.4 Elegange. La Hybrid di base costa naturalmente di più: 18.550 euro in allestimento Comfort, 19.990 euro in allestimento Elegance. Per tutte le Jazz la garanzia è di 3 anni o 100 mila chilometri e di 5 anni per il sistema di propulsione ibrido.

Galleria fotografica - Honda Jazz 2011Galleria fotografica - Honda Jazz 2011
  • Honda Jazz 2011 - anteprima 1
  • Honda Jazz 2011 - anteprima 2
  • Honda Jazz 2011 - anteprima 3
  • Honda Jazz 2011 - anteprima 4
  • Honda Jazz 2011 - anteprima 5
  • Honda Jazz 2011 - anteprima 6

Scegli Versione

Autore: Redazione

Tag: Novità , Honda


Top