dalla Home

Home » Argomenti » Manutenzione

pubblicato il 14 febbraio 2011

In pista con i vincitori di "Ready 2 Drive" 2010

Un corso di guida sicura a Vallelunga il premio di ACI Sport, CSAI e Sara

In pista con i vincitori di "Ready 2 Drive" 2010
Galleria fotografica - In pista con i vincitori di "Ready 2 Drive" 2010Galleria fotografica - In pista con i vincitori di "Ready 2 Drive" 2010
  • In pista con i vincitori di \
  • In pista con i vincitori di \
  • In pista con i vincitori di \
  • In pista con i vincitori di \
  • In pista con i vincitori di \
  • In pista con i vincitori di \

Ci sono cinquantadue guidatori migliori sulle strade, cinquantandue uomini e donne di tutte le età che sono più pronti di prima ad affrontare le situazioni d'emergenza che si possono verificare quando si è al volante. Sono i vincitori di "Ready 2 Drive", il concorso on line sulla sicurezza stradale lanciato nel 2010 da ACI Sport, CSAI e Sara Assicurazioni come parte del progetto "In Strada ed in Pista vincono le Regole", un programma di 25 incontri fra i protagonisti del motorsport tricolore e gli studenti di tutta la Penisola per spiegare ai più giovani, spesso neopatentati, che fra il rispetto delle norme nelle competizioni e quelle del Codice della Strada esiste un parallelo che ti può tenere fuori dai guai. E se per strada te la vedi brutta è meglio sapere affrontare le situazioni di pericolo. Ecco perché il premio in palio in questa quinta edizione è stato un corso di guida sicura a bordo delle MINI del Centro Guida Sicura ACI-SARA dell'autodromo di Vallelunga al quale OmniAuto.it ha partecipato insieme ai vincitori.

UNA GIORNATA IN PISTA
La giornata degli "allievi" è cominciata con una breve introduzione in cui sono stati illustrati il funzionamento dei dispositivi di sicurezza attiva e passiva (ESC, ABS, airbag, cinture), l'importanza di guidare un'auto in perfetta efficienza e della corretta posizione di guida. Il briefing teorico ha poi toccato alcuni principi base di dinamica dei veicoli, che purtroppo sono concetti che non vengono ancora insegnati nella maggioranza delle autoscuole, ma questa è una lacuna che l'ACI sta cercando di colmare con il progetto Ready2Go: così dopo aver appreso termini per molti nuovi, come "imbardata", "sottosterzo" o "sovrasterzo", gli aspiranti "Ready 2 Drive" si sono cimentati nelle prove pratiche di slalom, controllo dell'auto su superfici scivolose, evitamento di ostacoli improvvisi, frenata in situazioni di emergenza in condizioni di aquaplaning. Ore passate al volante che hanno consentito a tutti di imparare qualcosa che nessuno al di fuori dei centri specializzati può insegnare: come si può reagire alle situazioni critiche più ricorrenti, come una sbandata in sovrasterzo e sottosterzo o una perdita di aderenza improvvisa. E' andata molto bene: alcuni hanno corretto abitudini errate, altri se la sono cavata meglio di come pensavano e tutti, comunque, hanno migliorato le proprie capacità di guida. E i sorrisi, le pacche sulle spalle e gli applausi per gli istruttori al termine del corso sono stati la dimostrazione che, oltre ad aver arricchito il proprio bagaglio di automobilisti, i partecipanti hanno trascorso una giornata soprattutto divertente.

GLI ITALIANI? SI SENTONO TUTTI PILOTI
Nella conferenza stampa conclusiva Marco Brachini, Direttore Marketing Sara Assicurazioni, ha ricordato come "Tutti prendono la patente, ma nessuno impara a guidare veramente. Noi stiamo facendo in modo che tutti possano frequentare corsi del genere, in attesa che divengano obbligatori". "Non è nostra ambizione fare diventare più 'bravi' - ha detto Danilo Spizuoco, Direttore Divisione Sicurezza Stradale ACI Vallelunga - ma creare consapevolezza, perché tutti, in particolare gli italiani, si sentono automobilisti migliori di quello che effettivamente sono". Antonio Marasco, Presidente ACI Sport, e Ivan Capelli, noto driver ex Formula 1 e oggi anche commentatore TV, hanno poi sottolineato il contributo di sicurezza che ha apportato l'introduzione dell'obbligatorietà nelle competizioni nazionali del collare HANS: "All'inizio abbiamo avuto delle resistenze per il costo (che varia dai 700 ai 1.500 euro, cifre che praticamente tutti coloro che corrono in auto possono permettersi, ndr) e per la complessità ad indossarlo, ma la riduzione degli infortuni gravi e meno gravi, come quelli da colpo di frusta, è stata davvero significativa". "Io faccio parte di una generazione in cui l'HANS non si usava - è la testimonianza da pilota esperto di Ivan Capelli - e all'inizio sentirmi ancorato al sedile con la testa mi creava qualche fastidio. Ma ci è voluto poco ad abituarmi e poi la sicurezza che offre non ha prezzo".

CON LA TESTA SI VINCE: PAROLA DI CAPELLI
Ivan Capelli ha poi ricordato come rispettare le regole possa essere una strategia redditizia anche per fare risultato in gara: "Capita spesso che a non rispettare le regole siano gli altri. Una situazione tipica è quella che si verifica purtroppo spesso in autostrada, quando ti stanno incollati al posteriore e ti lampeggiano con insistenza per chiedere strada: fateli passare. Succede anche nelle corse e quando ho un avversario piuttosto irruento dietro lo faccio passare, perché so che più avanti c'è sempre qualcuno 'coriaceo' con cui il contatto è inevitabile. Il più delle volte succede che dopo qualche giro li ritrovo entrambi fermi a bordo pista e così io ho guadagnato due posizioni!".

SI RIPARTE IL 16 MARZO
Intanto ACI Sport, CSAI e Sara Assicurazioni stanno già lavorando alla prossima edizione. Novità del calendario 2011 di "In Strada ed in Pista vincono le Regole" è l'inserimento di prove pratiche con istruttori professionisti in alcune tappe dei 25 incontri itineranti con gli studenti previsti sull'intera penisola. Le date: 16 marzo - Torino; 17 marzo - La Spezia; 23 marzo - Massa Carrara; 24 marzo - Firenze; 30 marzo - Frosinone; 31 marzo - Roma; 5 aprile - Padova; 6 aprile - Udine; 7 aprile - Vicenza; 13 aprile - Cagliari; 14 aprile - Olbia; 21 settembre - Bologna; 22 settembre - Reggio Emilia; 27 settembre - Salerno; 28 settembre - Potenza; 29 settembre - Brindisi; 11 ottobre - Brescia; 12 ottobre - Verona; 13 ottobre - Milano; 20 ottobre - Perugia; 21 ottobre - Ancona; 8 novembre - Pescara; 9 novembre - Termoli; 15 novembre - Reggio Calabria; 16 novembre - Messina; data da definire - Finale 2012.

Autore:

Tag: Eventi , sicurezza stradale , guida sicura , piloti , aci


Top