dalla Home

Motorsport

pubblicato il 10 febbraio 2011

Ferrari F150 diventa Ferrari F150th Italia

Dopo l'azione legale di Ford, Maranello cambia il nome alla monoposto 2011

Ferrari F150 diventa Ferrari F150th Italia
Galleria fotografica - La F150 al "Ferrari Passion Day" a FioranoGalleria fotografica - La F150 al "Ferrari Passion Day" a Fiorano
  • La F150 al \
  • La F150 al \
  • La F150 al \
  • La F150 al \
  • La F150 al \
  • La F150 al \

Sembra che la querelle fra Ferrari e Ford sul nome della monoposto 2011 dedicata all'Unità d'Italia si sia risolta in favore della Casa americana. Lo ha ammesso Ferrari, ma a mezza bocca, in una nota in cui si dice che F150 è soltanto l'abbreviazione della denominazione completa della monoposto che, invece, si chiamerebbe per esteso "Ferrari F150th Italia". Pur sostenendo che si tratta di un equivoco, da Maranello fanno sapere che "è stato deciso di eliminare e far eliminare in ogni sede la denominazione abbreviata e di utilizzare sempre quella completa di Ferrari F150th Italia".

LA SPIEGAZIONE DI MARANELLO
Riportiamo per intero la nota stampa di Ferrari: "In merito al nome della nuova monoposto Ferrari di Formula 1, la Casa di Maranello rende noto che è stata inviata una lettera di risposta alla Ford, sottolineando che la sigla Ferrari F150 (utilizzato come abbreviativo della denominazione completa Ferrari F150th Italia) non è né mai sarà il nome di un prodotto commerciale - non ci sarà certo una produzione di serie della monoposto - ma, come sempre nella storia della Scuderia, rappresenta la nomenclatura di un progetto di una vettura da competizione ed è legata ad un ordine cronologico, a motivazioni tecniche o, in casi eccezionali, a particolari ricorrenze. Quest'anno è stato deciso di dedicarla ad un anniversario particolarmente significativo come il 150esimo dell'Unità di Italia, la cui importanza ha indotto il nostro Governo a proclamare, solo per quest'anno, una festività nazionale.
Per questi motivi la Ferrari ritiene che non si possa confondere la propria monoposto del prossimo campionato di F1 con un qualsiasi veicolo di tipo commerciale ovvero pensare che vi sia un legame ad altro marchio di veicolo stradale e risulta pertanto davvero difficile comprendere quanto espresso dalla Ford. Detto questo, a ulteriore riprova della buona fede e della correttezza dell'operato della Ferrari, è stato deciso di eliminare e far eliminare in ogni sede la denominazione abbreviata e di utilizzare sempre quella completa di Ferrari F150th Italia".

LE REAZIONI DEI SUPPORTER
Intanto c'è chi vede una vendetta "trasversale" nella mossa di Ford e ricorda come la Casa dell'Ovale sia una concorrente diretta della Chrysler ormai parte del Gruppo Fiat. Come il presidente dell'ACI di Modena: "Ho letto, estereffato la nota in cui la Ferrari si è trovata costretta a modificare il nome della propria monoposto, con cui andrà all'attacco del Campionato del mondo di F.1. - ha dichiarato in una nota l'ing. Angelo Orlandi, presidente di A.C. Modena -. Evidentemente all'attuale dirigenza della Ford brucia ancora il "diniego" di Enzo Ferrari a definire la cessione della propria azienda al colosso americano". Sul forum ufficiale della Ferrari i supporter del Cavallino sono divisi: c'è chi pensa che si tratti di una mossa scorretta di Ford, mentre altri, anglofoni soprattutto, sostengono che chiamare la monoposto come il pick-up americano di Ford sia stata una leggerezza da parte di Maranello.

Galleria fotografica - Ferrari F150Galleria fotografica - Ferrari F150
  • Ferrari F150 - anteprima 1
  • Ferrari F150 - anteprima 2
  • Ferrari F150 - anteprima 3
  • Ferrari F150 - anteprima 4
  • Ferrari F150 - anteprima 5
  • Ferrari F150 - anteprima 6
Galleria fotografica - Ford F-150 SVT RaptorGalleria fotografica - Ford F-150 SVT Raptor
  • Ford F-150 SVT Raptor - anteprima 1
  • Ford F-150 SVT Raptor - anteprima 2
  • Ford F-150 SVT Raptor - anteprima 3
  • Ford F-150 SVT Raptor - anteprima 4
  • Ford F-150 SVT Raptor - anteprima 5
  • Ford F-150 SVT Raptor - anteprima 6

Autore:

Tag: Motorsport , Ferrari , formula 1


Top