dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 10 febbraio 2011

Renault Captur

Con una concept fra crossover e coupé la Losanga anticipa il futuro

Renault Captur
Galleria fotografica - Renault CapturGalleria fotografica - Renault Captur
  • Renault Captur - anteprima 1
  • Renault Captur - anteprima 2
  • Renault Captur - anteprima 3
  • Renault Captur - anteprima 4
  • Renault Captur - anteprima 5
  • Renault Captur - anteprima 6

E' un crossover compatto e sportivo il secondo capitolo firmato dal Centro Stile Renault dopo il passaggio di consegne da Patrick Le Quement a Laurens van den Acker. Verrà presentato al prossimo Salone di Ginevra (3-13 marzo) e indicherà, dopo la coupé DeZir presentata al Salone di Parigi 2010, la direzione che prenderà nel futuro immediato il design della Casa della Losanga. Non solo design, però, perché la Captur anticipa anche alcune delle soluzione tecniche che fra non molto dovrebbero essere introdotte nella produzione di serie.

COUPE', CABRIO, CROSSOVER
La Renault Captur è, spiega Laurens Van den Acker, "un crossover fun e sportivo, destinato ad una giovane coppia pronta a scoprire il mondo". Il concept della Régie riprende la nuova identità del frontale, presentata su DeZir, che è strutturata intorno alla losanga ingrandita, disposta in posizione verticale su una superficie dall'aspetto scuro. E' dotata inoltre di un tetto rigido apribile che rivela una struttura in carbonio che consente alla Captur di passare da coupé a decapottabile, da auto da città a vettura da fuoristrada. La Captur è lunga 4,22 metri e larga 1,95, per un passo di 2,62 metri.

INTERNI... ESTIVI
Per l'abitacolo "minimal" i designer francesi si sono sbizzarriti a creare forme fantasiose attraverso l'uso di corde elastiche che offrono così una trama che consente di fissare degli oggetti, mentre i passeggeri posteriori (per un totale di 4 posti) prendono posto su due sedili con schienali articolati sulle fiancate. In Francia si sono poi concessi un tocco di sportività, con il volante ricoperto di pelle grigia, i sedili anteriori avvolgenti in carbonio e la pedaliera in alluminio.

PICCOLO TWIN-TURBO 1.6
La concept Captur è inoltre equipaggiata con un motore concept diesel twin-turbo, sviluppato a partire dal nuovo propulsore 1.6 dCi abbianato ad un cambio a doppia frizione, che grazie alla doppia sovralimentazione erogherebbe 160 CV e 380 Nm di coppia, quanto basta per raggiungere i 210 km/h di velocità massima con un'accelerazione 0-100 km/h in 8 secondi circa. Il tutto a fronte di emissioni di CO2 ridotte a 99 g/km, praticamente un consumo intorno ai 4 km/l.

Autore:

Tag: Prototipi e Concept , Renault , ginevra


Top