dalla Home

Attualità

pubblicato il 28 gennaio 2011

Sciopero Fiat: adesione al 40% secondo Fiom

A Mirafiori produzione regolare, ferma solo una linea di assemblaggio

Sciopero Fiat: adesione al 40% secondo Fiom

Lo sciopero generale dei metalmeccanici, 8 ore per turno di lavoro, che è stato indetto per oggi dalla Fiom negli stabilimenti Fiat procede insieme a 18 manifestazioni regionali e a 4 manifestazioni provinciali che coinvolgono tutte le regioni italiane, tranne l'Emilia-Romagna, dove si è tenuto un comizio nella giornata di ieri. Secondo il sindacato ha aderito in media il 40% dei metalmeccanici, ma in Piemonte le percentuali di sciopero sarebbero arrivate al 65% alla Marcegaglia di Alessandria e al 95% alla Marcegaglia di Asti. A Terni, le adesioni allo sciopero sono, secondo la Fiom, all'80% sia per ciò che riguarda i dipendenti dello stabilimento ThyssenKrupp, il più grande della regione, sia per ciò che riguarda le imprese di appalto attive nello stabilimento.

Allo stabilimento Fiat auto di Cassino (Frosinone), come si legge nella nota, ha aderito allo sciopero il 65% dei dipendenti; alla Fiat auto di Melfi (Potenza) ha aderito all'iniziativa sul primo turno almeno il 50% dei dipendenti; una linea è ferma e l'altra funziona solo a tratti. A Mirafiori, invece, ha aderito allo sciopero l'80% dei lavoratori, ovvero un numero molto alto secondo la Fiom che ricorda la cassa integrazione in cui sono stati posti tutti i dipendenti delle carrozzerie e delle presse. Infine alla Iveco (Fiat Industrial) l'adesione allo sciopero è al 70%.

Autore:

Tag: Attualità , produzione , lavoro


Top