dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 25 gennaio 2011

Lamborghini Aventador LP 700-4: debutta con le sospensioni push-rod

La V12 erede della Murciélago si evolve nella meccanica

Lamborghini Aventador LP 700-4: debutta con le sospensioni push-rod
Galleria fotografica - Lamborghini Aventador LP 700-4 2011: le specifiche tecnicheGalleria fotografica - Lamborghini Aventador LP 700-4 2011: le specifiche tecniche
  • Lamborghini Aventador LP 700-4 2011: le specifiche tecniche - anteprima 1
  • Lamborghini Aventador LP 700-4 2011: le specifiche tecniche - anteprima 2
  • Lamborghini Aventador LP 700-4 2011: le specifiche tecniche - anteprima 3
  • Lamborghini Aventador LP 700-4 2011: le specifiche tecniche - anteprima 4
  • Lamborghini Aventador LP 700-4 2011: le specifiche tecniche - anteprima 5
  • Lamborghini Aventador LP 700-4 2011: le specifiche tecniche - anteprima 6

La nuova ipersportiva della Lamborghini, la 12 cilindri che sostituirà la Murciélago e di cui avevamo pubblicato le foto esclusive durante le fasi di test, sarà svelata al Salone di Ginevra (3-13 marzo 2011). La Casa di Sant'Agata ne ha voluto però diffondere, prima della presentazione ufficiale, alcune peculiarità tecniche: la novità più interessante di quella che fino al debutto ufficiale chiameremo "Aventador" sarà l'adozione dello schema push-rod delle sospensioni, tipico delle vetture da competizione. L'altro ambito in cui i tecnici hanno spostato più in alto l'asticella è quello dell'ingegneria dei materiali, migliorando i processi di lavorazione per integrare l'alluminio (che conferisce leggerezza) e i compositi (che danno resistenza) che compongono la scocca. Grazie anche alla presenza dei freni carboceramici, la leggerezza delle cosiddette masse non sospese (ruote e collegamenti meccanici alla scocca) garantita dallo schema push-rod è esaltata per garantire la maggiore impronta a terra possibile agli pneumatici.

COPIARE LA STRADA ALLA RICERCA DEL PIACERE DI GUIDA
Lo schema cinematico delle sospensioni rimane a quadrilatero deformabile - detto anche a triangoli sovrapposti - che coniuga il recupero dell'angolo di camber quando l'auto è sottoposta al moto di rollio a un'elevata rigidezza sotto la spinta delle forze laterali che si sviluppano in curva. Abbinando questa architettura alla soluzione push-rod si spostano gli elementi elastici (molle) e smorzanti (ammortizzatori) sulla cosiddetta cassa (la scocca), rendendo così l'insieme di cerchi, mozzi, bracci, e tiranti (masse non sospese) molto leggero. Il vantaggio principale è ridurre l'inerzia della ruota, che può quindi seguire le irregolarità del manto stradale e migliorare il contatto tra ruota e suolo.

LA PRECISIONE E' UN MIX DI RIGIDEZZA E DEFORMABILITA'
A differenza delle vetture di Formula 1, dove la funzione smorzante è assolta principalmente dalla spalla degli pneumatici, gli ammortizzatori - posti trasversalmente alla base del parabrezza gli anteriori e di fianco al motore i posteriori - guidano le sospensioni durante i trasferimenti di carico, con il vantaggio di poter lavorare al meglio perché rigidamente vincolati alla scocca. Di conseguenza si può definire con più precisione il contributo elastico dato dalle molle (che beneficiano della maggiore efficacia degli ammortizzatori e sono perciò meno rigide, a vantaggio del confort) e dalle boccole, la cui cedevolezza può essere calibrata per affinare il comportamento dinamico di un'auto stradale di questo livello di prestazioni. Il risultato è un incremento della precisione dell'avantreno negli inserimenti e fedeltà negli appoggi del posteriore ad alta velocità, con un contemporaneo miglioramento della scorrevolezza delle sospensioni sullo sconnesso.

LA LAMBORGHINI PIU' POTENTE DELLA STORIA
Il V12 della Lamborghini Aventador erogherà 700 CV, la più alta potenza di sempre per un'auto della Casa bolognese. L'alluminio e la fibra di carbonio sono i principali responsabili della leggerezza del telaio. Il sistema sospensivo è infatti realizzato in lega di alluminio forgiata, i dischi freno sono in materiale composito carboceramico, dotati di autoventilazione sull'asse anteriore e un diametro di 400 mm; le pinze sono azionate da pinze fisse a 6 pistoncini. I dischi posteriori sono da 380 mm, pinzati da elementi fissi a 4 pistoncini, più pinze dedicate per il freno a mano ad azionamento elettrico.

FEEDBACK SENZA COMPROMESSI PER LO STERZO IDRAULICO
La servoassistenza elettrica non ha ancora raggiunto livelli di messa a punto che possano garantire il feeling di guida richiesto su una ipersportiva. I collaudatori della Lamborghini Aventador hanno così deliberato una scatola di sterzo assistita dall'idraulica, che impartisce la sterzatura a ruote da 255/35 R 19. Il sistema è poi controllato da una logica elettronica che offre al conducente 3 livelli di tarature. Al retrotreno ci saranno invece dei 335/30 da 20 pollici ad occuparsi di gestire la coppia del V12.

Galleria fotografica - Foto spia della nuova Lamborghini V12Galleria fotografica - Foto spia della nuova Lamborghini V12
  • Foto spia della nuova Lamborghini V12 - anteprima 1
  • Foto spia della nuova Lamborghini V12 - anteprima 2
  • Foto spia della nuova Lamborghini V12 - anteprima 3
  • Foto spia della nuova Lamborghini V12 - anteprima 4
  • Foto spia della nuova Lamborghini V12 - anteprima 5
  • Foto spia della nuova Lamborghini V12 - anteprima 6

Scheda Versione

Lamborghini Aventador Coupé
Nome
Aventador Coupé
Anno
2011
Tipo
Extralusso
Segmento
sportive
Carrozzeria
coupé
Porte
2 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore:

Tag: Anticipazioni , Lamborghini , auto italiane , guida sicura , bologna , nuovi motori


Listino Lamborghini Aventador

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
6.5 V12 LP 700-4 4x4 benzina 700 6.5 2 € 329.400

LISTINO

6.5 V12 LP 700-4 Pirelli Edition 4x4 benzina 700 6.5 2 € 344.040

LISTINO

 

Top