dalla Home

Mercato

pubblicato il 25 gennaio 2011

Vendite mondiali, Toyota è ancora prima

GM, seconda, ha segnato un record in Cina, mentre VW punta alla leadership nel 2018

Vendite mondiali, Toyota è ancora prima

Prima Toyota, seconda General Motors e Volkswagen a chiudere il podio del 2010, ormai definito dopo che il costruttore americano e quello giapponese hanno comunicato le vendite registrate per l'anno appena trascorso. Toyota con il suo gruppo ha venduto 8,42 milioni di unità, l'8% in più rispetto allo scorso anno nonostante la stagnazione in Giappone, Europa e USA alla quale si somma la crisi di immagine dovuta agli imponenti richiami registrati dalla fine del 2009 e nella prima parte del 2010. In queste cifre sono compresi naturalmente i marchi Lexus, Daihatsu e Hino. Calcolando solo Toyota e Lexus i numeri dicono 7,53 milioni con un progresso dell'8%.

PER GM E' STATO RECORD IN CINA
Il peggio sembra essere passato anche per la General Motors piazzatasi ancora al secondo posto con 8,39 milioni di unità, salendo nelle vendite del 12% e riemergendo così dall'amministrazione controllata e dalla ristrutturazione che ha visto la riduzione del numero dei marchi. Un gran contribuito è arrivato dalla Cina, dove per la prima volta nella sua storia GM ha venduto più auto che negli Stati Uniti, crescendo del 29%, mentre le Tre Ellissi si sono accontentate di un progresso del 19%.

IL GRUPPO VOLKSWAGEN PUNTA ALLA LEADERSHIP NEL 2018
Chi domina invece sotto la Muraglia è Volkswagen che, con 7,14 milioni di unità, cresce nelle vendite del 14% e ha le ambizioni maggiori del terzetto visto che nel 2018 punta alla leadership con 10 milioni di unità. Verso questo obiettivo, nel 2011 a Wolfsburg si prevede un'ulteriore crescita del 5% fino a 7,5 milioni di unità. Più conservative le previsioni di Toyota che vede per l'anno in corso di arrivare a 8,6 milioni, dunque circa il 2% in più del 2010. Non si è invece sbottonata la General Motors. Più chiari - e aggressivi - in proposito sono stati invece i coreani del gruppo Hyundai che, dopo avere raggiunto 5,74 milioni mettendo a segno un roboante +24% e consolidando il quarto posto, punta a crescere "solo" del 10% fino a 6,33 milioni nel 2011.

Autore: Nicola Desiderio

Tag: Mercato , immatricolazioni


Top