dalla Home

Mercato

pubblicato il 25 gennaio 2011

La Nissan Leaf riceve a Parigi il premio "Auto dell’Anno"

Ghosn: "Questo è il futuro dell’automobile"

La Nissan Leaf riceve a Parigi il premio "Auto dell’Anno"
Galleria fotografica - Nissan Leaf riceve il premio "Auto dell’Anno 2011"Galleria fotografica - Nissan Leaf riceve il premio "Auto dell’Anno 2011"
  • Nissan Leaf riceve il premio \
  • Nissan Leaf riceve il premio \
  • Nissan Leaf riceve il premio \
  • Nissan Leaf riceve il premio \
  • Nissan Leaf riceve il premio \
  • Nissan Leaf riceve il premio \

Si è svolta a Parigi la cerimonia di consegna del premio Auto dell'Anno 2011 che in quest'ultima edizione ha insignito la Nissan Leaf. Un Carlos Ghosn - Presidente e CEO di Nissan Motor Co. - visibilmente soddisfatto, ha voluto ritirare di persona la statuetta di marmo sotto i riflettori del Pavillon Gabriel della capitale francese mentre Håkan Matson, Presidente della Giuria del Car Of The Year sottolineava la storicità dell'evento: "Sono convinto che in futuro altri veicoli elettrici saranno nominati Auto dell'Anno. Ma dobbiamo ricordarci che solo uno può fregiarsi di essere il primo (...)".

Dichiarazioni a parte, questo premio conferma che l'industria dell'auto è entrata per davvero in una nuova fase di profonda evoluzione del concetto di mobilità. Ci vorrà ancora un po' di tempo, ma il processo si è innescato e nei libri di storia che leggeremo fra qualche decennio, la Nissan si è guadagnata una citazione per essere arrivata prima di molti altri. Certo, l'opportunità strategica di giocare d'anticipo rappresenta una sfida il cui esito è ancora tutto da verificare. Come pure la risposta del mercato ai limiti tecnologici delle auto elettriche di oggi in fatto di autonomia (la LEAF percorre in media 175 chilometri). Ma è proprio dal mercato che sono arrivati i primi segnali di buon auspicio, con i pre-ordini della Nissan Leaf che hanno superato le 27 mila unità a livello globale. Tant'è che il management Nissan ha smentito le voci di stampa che bollavano le vendite della LEAF negli Stati Uniti come sottotono. Secondo Nissan, anzi, l'auto sta vendendo e ha sofferto un ritardo nelle consegne per via della produzione iniziale contingentata a sole 10 mila unità in Giappone, da distribuire in tutto il mondo. Il potenziale commerciale della Leaf cambierà quando la produzione entrerà a regime e sarà aumentata con l'apertura di una linea di assemblaggio negli Stati Uniti e nel Regno Unito, rispettivamente a fine 2012 ed inizio 2013.

In Europa, lo ricordiamo, le consegne della Leaf prenderanno il via a breve in Portogallo, Repubblica d'Irlanda, Regno Unito e Paesi Bassi. L'Italia, purtroppo, dovrà aspettare la fine dell'anno: nel nostro paese non sono ancora previsti piani d'incentivazione all'acquisto di auto elettriche, né un piano nazionale per lo sviluppo delle infrastrutture necessarie a supportare la diffusione di veicoli elettrici. Insomma, anche se l'auto elettrica è pronta, per vederla sulle nostre strade occorre dare una scossa alla politica...

Galleria fotografica - Nissan LeafGalleria fotografica - Nissan Leaf
  • Nissan Leaf - TEST - anteprima 1
  • Nissan Leaf - TEST - anteprima 2
  • Nissan Leaf - TEST - anteprima 3
  • Nissan Leaf - TEST - anteprima 4
  • Nissan Leaf - TEST - anteprima 5
  • Nissan Leaf - TEST - anteprima 6

Autore:

Tag: Mercato , Nissan , auto giapponesi , auto elettrica , dall'estero , premi


Top