dalla Home

Mercato

pubblicato il 21 gennaio 2011

BMW farà un'elettrica solo per la Cina

Ancora ignoti i tempi del debutto, ma sembra che si baserà sulla nuova Serie 5

BMW farà un'elettrica solo per la Cina
Galleria fotografica - Nuova BMW Serie 5Galleria fotografica - Nuova BMW Serie 5
  • Nuova BMW Serie 5 - anteprima 1
  • Nuova BMW Serie 5 - anteprima 2
  • Nuova BMW Serie 5 - anteprima 3
  • Nuova BMW Serie 5 - anteprima 4
  • Nuova BMW Serie 5 - anteprima 5
  • Nuova BMW Serie 5 - anteprima 6

La Cina avrà la "sua" BMW elettrica. Non è ancora chiaro quando, ma la stampa di Pechino, sostiene che la vettura a zero emissioni sarà basata sulla nuova Serie 5 e che sarà riservata al primo mercato automobilistico del pianeta. A svilupparla non sarà soltanto la casa bavarese, ma anche la Brilliance China Automotive Holdings Ltd., l'azienda con sede a Shenyang di cui BMW già è partner dal 2003, quando è stato siglato un accordo di joint venture tra le due imprese per costruire in Cina le BMW Serie 3 e la Serie 5.

La ragione di tanta esclusività non è stata ancora spiegata, ma di certo il sostegno che il governo cinese sta dando all'industria per lo sviluppo di veicoli elettrici costituisce un buono stimolo per le imprese straniere ad investire in Cina. L'obiettivo di Pechino è quello di raggiungere entro il 2020 il traguardo di 5 milioni di auto a zero emissioni sulle strade, rubando così agli Stati Uniti un altro primato: quello di patria dell'auto elettrica. E BMW è determinata a farsi notare. Solo nel 2010 il Gruppo tedesco ha venduto nel paese asiatico 169mila vetture (marchiate BMW e MINI), con un rialzo dell'87% su base annua, e quest'anno commercializzerà la X3, la Serie 6 e la MINI Countryman.

Autore:

Tag: Mercato , Bmw , auto elettrica


Top