dalla Home

Attualità

pubblicato il 20 gennaio 2011

Il Salone di Torino forse non si farà

Ci sono dissapori fra VW, Fiat e Regione Piemonte e poche adesioni

Il Salone di Torino forse non si farà

Quest'anno si festeggiano i 150 anni di unità d'Italia, un evento che sarà celebrato in tutto il paese attraverso una miriade di iniziative. E della storia del nostro paese fa parte anche l'automobile che doveva essere commemorata con il ritorno di un grande Salone dell'auto nella capitale nostrana del motorismo: Torino. L'evento, promosso sempre dalla GL Events, sarebbe in programma per prossima primavera, ma anticipazioni di stampa fanno pensare che il Salone di Torino del nuovo millennio non si farà, o per lo meno, non nel 2011.

VOLKSWAGEN CONTRO FIAT?
Il ritorno del Salone di Torino sarebbe bloccato da uno scontro tra il Gruppo Fiat e il Gruppo Volkswagen. Secondo quanto riportato dall'edizione torinese de La Repubblica, il Lingotto avrebbe malamente reagito alla notizia che la Regione Piemonte avrebbe chiesto a Volkswagen di sponsorizzare la manifestazione e così la stessa Regione avrebbe interrotto le trattative con il Colosso tedesco, che adesso però non vorrebbe più prendere parte all'evento italiano. Un problema non di poco conto, considerando che attualmente il Gruppo Volkswagen - con i suoi marchi (Audi, Bentley, Lamborghini, Seat, Skoda e Volkswagen), il controllo di Porsche e la partnership con Suzuki - è uno dei pochi a poter vantare un buon bilancio e una gamma ricca di novità.

POCHI COSTRUTTORI INTERESSATI
Ad avvalorare l'ipotesi di annullamento, c'è un documento interno dell'UNRAE - l'associazione dei Costruttori esteri - di cui OmniAuto.it è entrato a conoscenza e che informa le Case automobilistiche che l'organizzazione del Salone di Torino potrebbe essere compromessa dallo scarso numero di adesione. La nota sottolinea allo stesso tempo la soddisfazione per l'ultimo Motor Show il che lascia intendere una benedizione anticipata per l'edizione 2011 dell'evento emiliano. Come dire: concentriamoci su Bologna.

DAL 1900 AL 2000, E OGGI AUTOMOTORETRO'
Il primo Salone di Torino risale addirittura al 1900, quando dal 21 al 24 aprile sotto il nome di "Mostra di Automobili" e parteciparono 25 espositori - di cui 10 erano italiani - e di circa 2.000 visitatori, per un incasso totale di 720 lire (il biglietto intero costava 20 centesimi di lira). L'ultima edizione fu organizzata nel 2000, mentre la numero 69 - in programma dal 25 aprile al 5 maggio 2002 - non aprì mai i battenti a causa della crisi del mercato automobilistico. Da allora l'unico Salone dell'auto in Italia è il Motor Show di Bologna e gli appassionati torinesi si consolano con Automotoretrò, manifestazione dedicata all'auto d'epoca la cui 29esima edizione ospiterà presso il Lingotto Fiere di Torino l'11, il 12 e il 13 febbraio oltre 400 espositori e quest'anno amplierà la sezione Automotoracing, ovvero l'area riservata agli sport motoristici.

[Nella Foto: "La battaglia di Capua, o Campagna del Volturno (1 ottobre 1860), 1860-1861" - Olio su tela, 133 x 211 - Reggio Calabria, Pinacoteca Civica]

140 voti Sondaggio

Se ci fosse, andresti al Salone di Torino?

No

  
37%

  
62%

 

Autore:

Tag: Attualità , anniversari


Top