dalla Home

Curiosità

pubblicato il 19 gennaio 2011

Sequestrata la Gallardo della famiglia presidenziale tunisina

Si ripete la storia della Ferrari del presidente

Sequestrata la Gallardo della famiglia presidenziale tunisina
Galleria fotografica - Lamborghini Gallardo SpyderGalleria fotografica - Lamborghini Gallardo Spyder
  • Gallardo Spyder - anteprima 1
  • Gallardo Spyder - anteprima 2
  • Gallardo Spyder - anteprima 3
  • Gallardo Spyder - anteprima 4
  • Gallardo Spyder - anteprima 5
  • Gallardo Spyder - anteprima 6

La sorte della Ferrari 599 dell'ormai ex-presidente della Tunisia Ben Ali è stata documentata ieri da un video che girava sulla rete. Simile destino è spettato alla Gallardo Spyder del nipote presidenziale, Imed Trabelsi. Questa volta la supersportiva bolognese non è stata brutalmente caricata su una gru come l'antagonista di Maranello, ma ha attraversato la folla a passo d'uomo, come potete vedere dal video postato su youtube.

La popolazione di Tunisi è in rivolta ormai da giorni e sta sfogando la propria rabbia su tutti i rappresentanti della famiglia dell'ex leader politico; a volte non solo nei confronti dei beni materiali ma anche delle persone, visto che non sono ancora chiare le circostanze in cui si è svolto l'accoltellamento che ha ucciso il proprietario della Lamborghini, Imed Trabelsi.



Autore:

Tag: Curiosità , Lamborghini , VIP , dall'estero


Top