dalla Home

Curiosità

pubblicato il 18 gennaio 2011

Il Giappone scommette sull'idrogeno

Il governo supporterà Honda, Toyota e Nissan puntando sulle Fuel Cell

Il Giappone scommette sull'idrogeno
Galleria fotografica - Mercedes Classe B F-CellGalleria fotografica - Mercedes Classe B F-Cell
  • Mercedes Classe B F-Cell - anteprima 1
  • Mercedes Classe B F-Cell - anteprima 2
  • Mercedes Classe B F-Cell - anteprima 3
  • Mercedes Classe B F-Cell - anteprima 4
  • Mercedes Classe B F-Cell - anteprima 5
  • Mercedes Classe B F-Cell - anteprima 6

Il governo giapponese ha deciso di investire sull'auto ad idrogeno, annunciando di voler mettere in atto una strategia che coinvolga tutti gli attori che hanno un ruolo nella produzione delle celle a combustibile: Case automobilistiche e fornitori da un lato e gestori delle infrastrutture dall'altro. Il meeting si è tenuto presso il Ministero delle Finanze, Commercio e Industria a Tokyo e alla tavola rotonda hanno partecipato Honda, Toyota, Nissan come Costruttori e Idemitsu e Tokyo Gas in rappresentanza delle dieci maggiori aziende del settore "energy". Il proposito promosso dai vari partner è quello di introdurre gli FCV (Fuel Cell Vehicles) nelle quattro maggiori aree urbane del Giappone entro il 2015, con una rete di distribuzione iniziale di 100 distributori.

Le tre principali Case del Sol Levante hanno in passato sposato i progetti dei propri reparti di ricerca e sviluppo. Ci riferiamo alla Honda FCX Clarity - tra le più concrete vetture alimentate ad "oro blu", assieme alla Mercedes Classe B F-Cell - , ai propositi di collaborazione tra Nissan-Renault e Daimler e alla collaborazione tra Toyota e Aisin per la cogenerazione dell'idrogeno dal metano. L'impegno delle istituzioni è fondamentale per sostenere lo sviluppo dell'auto ad idrogeno, essendo la produzione e la distribuzione del carburante il punto critico di una catena che vede l'auto pulita come ultimo anello, che non può però prescindere dal problema della gestione di un combustibile così delicato da maneggiare come l'idrogeno.

In questo senso, dire che il governo giapponese stia dando ossigeno all'automobile ad idrogeno potrebbe assumere un significato esplosivo, ma è invece molto serio l'atteggiamento della classe politica nipponica che vuole supportare con decisione la diffusione di questi veicoli ad "impatto zero". Lo conferma il Ministro delle Finanze giapponese, che ha dichiarato come "il governo supporterà la diffusione di massa degli FCV entro il 2015 adottando tutti i provvedimenti e le azioni necessarie per supportare questa tecnologia emergente". Un analogo impegno era stato espresso nel 2009 dall'esecutivo tedesco, che assieme ad un concorso di aziende (che includeva Linde, Daimler, Total e Shell) aveva prospettato la realizzazione di una rete di distribuzione, sempre entro il 2015.

Galleria fotografica - Al volante della X-Trail a idrogeno Galleria fotografica - Al volante della X-Trail a idrogeno
  • Al volante della X-Trail a idrogeno  - anteprima 1
  • Al volante della X-Trail a idrogeno  - anteprima 2
  • Al volante della X-Trail a idrogeno  - anteprima 3
  • Al volante della X-Trail a idrogeno  - anteprima 4
  • Al volante della X-Trail a idrogeno  - anteprima 5
  • Al volante della X-Trail a idrogeno  - anteprima 6
Galleria fotografica - Honda: la FCX a fuel cell va in produzioneGalleria fotografica - Honda: la FCX a fuel cell va in produzione
  • Honda: la FCX a fuel cell va in produzione - anteprima 1
  • Honda: la FCX a fuel cell va in produzione - anteprima 2
  • Honda: la FCX a fuel cell va in produzione - anteprima 3
  • Honda: la FCX a fuel cell va in produzione - anteprima 4
  • Honda: la FCX a fuel cell va in produzione - anteprima 5
  • Honda: la FCX a fuel cell va in produzione - anteprima 6
Galleria fotografica - Honda FCX ClarityGalleria fotografica - Honda FCX Clarity
  • Honda FCX Clarity - anteprima 1
  • Honda FCX Clarity - anteprima 2
  • Honda FCX Clarity - anteprima 3
  • Honda FCX Clarity - anteprima 4
  • Honda FCX Clarity - anteprima 5
  • Honda FCX Clarity - anteprima 6

Autore:

Tag: Curiosità , idrogeno


Top