dalla Home

Mercato

pubblicato il 17 gennaio 2011

Il futuro di Lancia dipende dalla nuova Ypsilon

Così Marchionne, che punta a venderne 100.000 unità all'anno

Il futuro di Lancia dipende dalla nuova Ypsilon

Il futuro di un marchio è nelle mani di un solo modello. Succede in casa Lancia, dove l'amministratore delegato del Gruppo Fiat, Sergio Marchionne, scommette sulla nuova Ypsilon 5 porte per rilanciare un brand che è ormai legato a doppio filo con quello americano Chrysler (la Chrysler 300 sarà la nuova Lancia Thema e la 200 sarà la Lancia Flavia). "Questa vettura deve essere perfetta sotto ogni suo aspetto", ha detto l'amministratore delegato al portale polacco Rz.Pl durante una tavola rotonda al Salone di Detroit.

E la dichiarazione non è casuale. Con la chiusura di Termini Imerese, la nuova Ypsilon verrà costruita in Polonia nello stesso stabilimento in cui viene prodotta la 500. "Sappiamo che l'unione tra la stilistica italiana e la qualità polacca è positiva", ha aggiunto Marchionne, spiegando che l'obiettivo aziendale è oltrepassare le 100mila unità l'anno.


Autore:

Tag: Mercato , Lancia , produzione


Top