dalla Home

Mercato

pubblicato il 12 gennaio 2011

Fiat interessata ai diesel VM

Il 50% dell'azienda di Cento passerebe da Penske a Fiat. L'altro 50% rimane a GM

Fiat interessata ai diesel VM

L'azienda motoristica emiliana VM potrebbe entrare a far parte della galassia Fiat-Chrysler. Le voci di vendita che trapelano da Cento (Ferrara) individuano nel 50% della quota azionaria, ora di proprietà della Penske, l'obiettivo di Fiat, che curiosamente si troverebbe di nuovo a collaborare con General Motors per la produzione di propulsori diesel: la GM è infatti proprietaria della restante metà della VM. L'ultimo legame industriale con GM era stato spezzato nel gennaio 2010, quando Fiat prese il controllo del 100% della joint venture per la produzione di motori a Bielsko-Biala, in Polonia.

VM, dal nome dei fondatori dell'azienda, Vancini e Martelli, confluirebbe così nella divisione Fiat Powertrain dopo aver prodotto 2 milioni di motori in 47 anni di attività. La notizia dell'avvicinamento di Torino ai diesel emiliani coincide con il lancio produttivo del nuovo V6 3 litri ideato a Cento, che potrebbe far molto comodo agli "italo-americani" di Auburn Hills, quartier generale di Chrysler. Come anticipato alla presentazione dell'allestimento Overland, il 6 cilindri equipaggerà da aprile la Grand Cherokee e diventerà la spina dorsale dell'offerta top di gamma a gasolio, equipaggiando in primis la futura Lancia Thema, derivata dalla nuova Chrysler 300.

Autore:

Tag: Mercato , Fiat , nuovi motori


Top