dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 12 gennaio 2011

Audi A1 quattro, i primi test

In Canada si sviluppa la futura 4x4 della piccola premium

Audi A1 quattro, i primi test
Galleria fotografica - Audi A1 quattro. Il prototipo in provaGalleria fotografica - Audi A1 quattro. Il prototipo in prova
  • Audi A1 quattro. Il prototipo in prova - anteprima 1
  • Audi A1 quattro. Il prototipo in prova - anteprima 2
  • Audi A1 quattro. Il prototipo in prova - anteprima 3
  • Audi A1 quattro. Il prototipo in prova - anteprima 4
  • Audi A1 quattro. Il prototipo in prova - anteprima 5
  • Audi A1 quattro. Il prototipo in prova - anteprima 6

Le strade del Canada sono state scelte dal Gruppo Volkswagen come proving ground per lo sviluppo della Audi A1 quattro, che adotterà la trazione integrale per arricchire l'offerta della A1 ed ampliare la gamma "quattro" del Costruttore di Ingolstadt. La Casa dei Quattro Anelli ha una tradizione trentennale nel campo delle 4x4 e riverserà il suo know how sulla A1 quattro per offrire un'alternativa, dal punto di vista tecnico, all'altra AWD del segmento B premium, la MINI Countryman.

Per ottimizzare il trasferimento di coppia all'asse posteriore, i collaudatori stanno sviluppando la frizione multidisco, tecnologia già utilizzata sulle Audi A3 e TT. Essendo adottato da molti modelli del Gruppo, il sistema conferma la sua versatilìtà, a patto di tarare il controllo elettronico sullo specifico autotelaio di meccanica, per supervisionare l'attuazione idraulica attraverso la logica di controllo della centralina elettronica.

Le ultime realizzazioni di questo giunto hanno subìto un'evoluzione, basata sull'utilizzo delle informazioni provenienti dai sensori delle centraline che sovraintendono alla dinamica del veicolo (accelerometri, controllo motore, angolo di sterzo). In passato, infatti, l'elettronica di bordo basava i suoi calcoli sulla differenza di velocità angolare tra i due alberi collegati al giunto, uno proveniente dalle ruote anteriori, l'altro da quelle posteriori. Le nuove strategie di controllo riducono i difetti di questo tipo di trazione integrale: ritardo nel trasferire la coppia sull'assale in slittamento e difficoltà nel gestire le differenze di aderenza sui due lati del veicolo.

Autore:

Tag: Prototipi e Concept , Audi , auto europee


Top