dalla Home

Mercato

pubblicato il 5 gennaio 2011

Ferrari chiude il 2010 con 300 vendite in Cina

E' il miglior risultato dal suo debutto nel primo mercato di auto al mondo

Ferrari chiude il 2010 con 300 vendite in Cina
Galleria fotografica - Ferrari 599 GTOGalleria fotografica - Ferrari 599 GTO
  • Ferrari 599 GTO - anteprima 1
  • Ferrari 599 GTO - anteprima 2
  • Ferrari 599 GTO - anteprima 3
  • Ferrari 599 GTO - anteprima 4
  • Ferrari 599 GTO - anteprima 5
  • Ferrari 599 GTO - anteprima 6

Ferrari accelera la sua scalata in Cina. Il 2010 si è chiuso con quasi 300 vetture vendute segnando il miglior risultato da quando la Casa di Maranello è entrata nel primo mercato di auto al mondo. Il dato, oltre a rappresentare un raddoppio rispetto al 2009, lascia sperare che la Cina diventi uno dei suoi primi tre mercati del pianeta prima delle previsioni, raggiungendo gli attuali livelli di Italia e Germania, mentre gli Stati Uniti resteranno il primo mercato. Infatti se adesso a questi dati si aggiungono le vendite di Hong Kong e Taiwan (la cosiddetta Greater China), la Cina diventa uno dei primi 5 mercati al mondo per la Ferrari. Il 2010 sarà inoltre ricordato da Ferrari anche per la celebrazione del 999esimo cliente, che verrà festeggiato con un grande evento a Shanghai il 14 gennaio in omaggio alla tradizione cinese che vuole il nove come simbolo di longevità.

NUOVI PARTNER
Questo successo, secondo il costruttore di lusso, è "frutto della grande attenzione che la Ferrari ha dedicato alla Cina in questi anni" e che si è concretizzato nel 2010 con iniziative mirate. La rete commerciale è stata rafforzata nella struttura e sono stati selezionati nuovi partner che andranno ad affiancare i 10 dealer presenti oggi in Cina e che porteranno all'apertura di nuove dealership in diverse città cinesi nei prossimi mesi, mentre tutto è pronto per varare quest'anno il primo campionato monomarca Ferrari Challenge dedicato all'Asia.

FERRARI-CINA: UN RAPPORTO SEMPRE PIU' STRETTO
Durante lo scorso anno lo stretto legame tra la Ferrari e la Cina si è ulteriormente arricchito con la presenza della vettura laboratorio HY-KERS nel padiglione dedicato all'Italia presso l'Esposizione Mondale di Shanghai e con la presentazione della 599 GTO al Salone di Pechino, dove per la prima volta nella storia un nuovo modello Ferrari ha avuto la sua anteprima mondiale in Cina. Un'altro leccio che si è stretto riguarda le iniziative culturali, come le borse di studio dedicate agli studenti cinesi del Dipartimento di Ingegneria automobilistica dell'Università di Tsinghua che nel 2010 hanno avuto modo di studiare presso il Politecnico di Milano e di compiere un tirocinio in Ferrari. L'iniziativa si ripeterà nel 2011 ed è finanziata grazie ad un'altra collaborazione culturale, quella con l'artista cinese Lu Hao che ha creato una 599 GTB unica, dipingendone la scocca con una tecnica speciale che riproduce le antiche porcellane Ge Kiln della dinastia Song e che è stata venduta all'asta a Beijing per 1,2 milioni di euro.

Galleria fotografica - Ferrari 599 GTB Fiorano HGTE China Limited EditionGalleria fotografica - Ferrari 599 GTB Fiorano HGTE China Limited Edition
  • Ferrari 599 GTB Fiorano HGTE China Limited Edition - anteprima 1
  • Ferrari 599 GTB Fiorano HGTE China Limited Edition - anteprima 2
  • Ferrari 599 GTB Fiorano HGTE China Limited Edition - anteprima 3
  • Ferrari 599 GTB Fiorano HGTE China Limited Edition - anteprima 4
  • Ferrari 599 GTB Fiorano HGTE China Limited Edition - anteprima 5
  • Ferrari 599 GTB Fiorano HGTE China Limited Edition - anteprima 6

Autore:

Tag: Mercato , Ferrari


Top