dalla Home

Mercato

pubblicato il 4 gennaio 2011

Mercato auto 2010: crescono le straniere

Bene Renault, Volkswagen e Opel. Il Gruppo Fiat scende al 30% di quota di mercato

Mercato auto 2010: crescono le straniere
Galleria fotografica - Opel Corsa restylingGalleria fotografica - Opel Corsa restyling
  • Opel Corsa restyling - anteprima 1
  • Opel Corsa restyling - anteprima 2
  • Opel Corsa restyling - anteprima 3
  • Opel Corsa restyling - anteprima 4
  • Opel Corsa restyling - anteprima 5
  • Opel Corsa restyling - anteprima 6

I dati sulle immatricolazioni di auto in Italia nel 2010 mostrano un calo del 9,2%, ma all'interno del totale di 1.960.282 vetture consegnate ci sono situazioni diverse, un arcipelago di gruppi industriali, marchi e modelli che raccontano storie e momenti ben differenti tra loro. Ci sono grandi costruttori in balia dei sussulti di una crisi che potrebbe non risolversi prima di 3 anni, ci sono gruppi che sembrano reggere meglio questo periodo di difficoltà ed altri che invece proseguono la loro crescita in netta contro tendenza col mercato. Questi dati risultano particolarmente evidenti andando proprio ad analizzare le posizioni delle classifiche di vendita per gruppo, marca e modello, analisi che rivela non poche sorprese e "sorpassi" eccellenti fra le top ten.

BALZO IN AVANTI PER RENAULT
La graduatoria più interessante è sempre quella per marca che offre una panoramica sullo stato di salute dei vari brand sul mercato italiano. Le scelte degli automobilisti italiani, per quanto sbilanciate verso i segmenti inferiori rispetto al resto d'Europa, rappresentano infatti un importante indicatore per tutte le case costruttrici in un mercato che ha comunque una storia lunga e significativa. La classifica 2010 dei marchi vede salda al comando la Fiat con 450.384 auto vendute, con una quota di mercato che però scende dal 25,4 al 23%. Seconda posizione confermata anche per Ford, che con 183.311 vetture mantiene quasi inalterata la propria quota al 9,3%. Il primo scambio di posizioni lo troviamo al terzo posto, dove Volkswagen che sale a 136.392 auto scavalca Opel, anche lei in crescita a quota 127.411 veicoli; per entrambe è da segnalare il buon incremento di quota di penetrazione percentuale, pari rispettivamente a 6,9 e 6,5%. Il balzo più grande lo fa però Renault, che con 105.871 auto immatricolate (5,4% del mercato) passa dal nono posto del 2009 al quinto di quest'anno. Stabile al sesto posto è Citroen con 105.647 consegne, mentre Peugeot scende dal quinto al settimo posto (105.384 auto). Lancia perde una posizione scendendo all'ottavo posto a quota 86.929, così come Toyota che cala alla nona piazza (76.624 vetture). Ultima delle migliori è Audi, decima come nel 2009 con un leggero calo a 59.950 immatricolazioni.

IL GRUPPO VOLKSWAGEN SALE AL SECONDO POSTO
La classifica per gruppi si discosta di poco dalla precedente e come è facile intuire vede al primo posto Fiat, seguita da Volkswagen che scavalca il gruppo PSA. Ford e GM ribadiscono le loro rispettive quarte e quinte posizioni, così come Renault che rafforza la propria sesta piazza. Altro avvicendamento in ottava posizione, dove il gruppo Daimler scavalca Toyota, lasciando a BMW e a Hyundai le ultime due posizioni che già occupavano lo scorso anno. In netta crescita è poi la quota di automobili a gasolio sul totale del venduto, visto che il 41,82% del 2009 si è trasformato nel 2010 in un più corposo 45,93% Diesel delle nuove immatricolazioni.

PUNTO, PANDA E FIESTA IN CALO, MA SEMPRE PRIME
In cima alle preferenze degli automobilisti c'è sempre la Fiat Punto (Evo, Grande Punto e Punto Classic) che scende da 182.622 unità del 2009 alle 154.061 del 2010. Posizioni stabili, ma numeri in discesa, anche per Fiat Panda (137.772), Ford Fiesta (97.693) e Fiat 500 (68.463), mentre la Citroen C3 mantiene le quinta posizione salendo a 59.265 esemplari. Stabile in classifica, ma In leggero calo, è la Volkswagen Golf (51.788 unità) e la Opel Corsa (51.370). La prima nuova entrata è la Volkswagen Polo all'ottavo posto (48.296) che scalza la Lancia Ypsilon (46.532), con la Renault Clio che entra nell'ultimo gradino della top ten con 40.751 unità. Escono dalla graduatoria Peugeot 207 e Toyota Yaris. La classifica delle Diesel presenta un podio identico a quello del 2009, con Fiat Punto in cima, Ford Fiesta seconda e Volkswagen Golf terza. In salita al quarto posto c'è Nissan Qashqai, che fa scendere Ford Focus al quinto e accoglie la new entry Renault Megane al sesto. Citroen C3 e Volkswagen Polo entrano in classifica al settimo e ottavo posto facendo perdere tre posizioni a Fiat Bravo, accompagnate dall'ingresso di Fiat Panda Diesel al numero dieci. Lasciano la top ten Diesel Audi A4, BMW Serie 3 e Lancia Delta.

Galleria fotografica - Nissan Qashqai restylingGalleria fotografica - Nissan Qashqai restyling
  • Nissan Qashqai restyling - anteprima 1
  • Nissan Qashqai restyling - anteprima 2
  • Nissan Qashqai restyling - anteprima 3
  • Nissan Qashqai restyling - anteprima 4
  • Nissan Qashqai restyling - anteprima 5
  • Nissan Qashqai restyling - anteprima 6
Galleria fotografica - Volkswagen PoloGalleria fotografica - Volkswagen Polo
  • Volkswagen Polo - anteprima 1
  • Volkswagen Polo - anteprima 2
  • Volkswagen Polo - anteprima 3
  • Volkswagen Polo - anteprima 4
  • Volkswagen Polo - anteprima 5
  • Volkswagen Polo - anteprima 6
Galleria fotografica - Renault Clio Berlina 3 porteGalleria fotografica - Renault Clio Berlina 3 porte
  • Renault Clio Berlina 3 porte	   - anteprima 1
  • Renault Clio 3 Berlina 3 porte	   - anteprima 2
  • Renault Clio Berlina 3 porte - anteprima 3
  • Renault Clio Berlina 3 porte - anteprima 4
  • Renault Clio Berlina 3 porte   - anteprima 5
  • Renault Clio Berlina 3 porte - anteprima 6

Autore:

Tag: Mercato , immatricolazioni


Top