dalla Home

Home » Argomenti » Codice della Strada

pubblicato il 3 gennaio 2011

Vuoi la patente? Da oggi cambia tutto

Quiz più difficili per i ragazzi che vogliono conseguire la patente B dell’auto

Vuoi la patente? Da oggi cambia tutto

Magari qualche ragazzo un po' pigro maledirà le nuove norme; ma si tratta di regole tese a migliorare la sicurezza stradale, e OmniAuto.it le condivide. Tanto per cominciare, dall'11 novembre 2010, per ottenere il foglio rosa non basta iscriversi a un'autoscuola: prima, serve superare un esame di teoria (i quiz). In questo modo, il candidato deve prepararsi adeguatamente in materia di segnaletica stradale e di norme della circolazione, specie la precedenza. Inoltre, ci sono tempi ben precisi da rispettare: la strada è sbarrata alle "lumache". Da quando si presenta la domanda per ottenere il foglio rosa e sostenere la prova di teoria, il giovane ha sei mesi per effettuare il test. Se viene bocciato, può ripeterlo una volta sola e sempre entro quei sei mesi. Semestre negativo e bocciatura? Si deve effettuare una nuova richiesta di foglio rosa, ricominciando da capo.

I 40 QUIZ
Ma non basta. Da oggi, 3 gennaio 2011, l'esame teorico per la patente B delle auto è più difficile e articolato. Si passa dalle vecchie 10 domande a risposta multipla, con tre opzioni, a 40 quiz a risposta univoca. Fra l'altro, si tratta di affermazioni (vere o false), e non di domande; ma vengono comunemente identificate come quiz. Andiamo al sodo: per la promozione, al massimo è consentito sbagliare quattro risposte.

STUDIARE A FONDO
Fino al 2 gennaio, i candidati potevano studiare 10 capitoli sulla sicurezza stradale; adesso, si è arrivati a ben 25 capitoli, che includono temi sull'ecologia. In tutto, 15 capitoli sulle materie più rilevanti per la sicurezza stradale: in questo caso le domande sono due per capitolo. Dopodiché, c'è un solo quiz per ognuno dei 10 capitoli che riguardano altre materie. Non si scherza più...

E DAL 9 FEBBRAIO, I LIMITI DI POTENZA
Ma attenzione, arrivati alla sospirata licenza di guida, c'è una novità: una disposizione dell'articolo 117 del Codice della strada, che si applica ai titolari di patente B rilasciata dopo il 180° giorno successivo alla data di entrata in vigore della Legge (arrivata a metà agosto 2010). La data di partenza è il 9 febbraio 2011. Ai titolari di patente di guida di categoria B, per il primo anno dal rilascio non è consentita la guida di auto aventi una potenza specifica, riferita alla tara, superiore a 55 kiloWatt/tonnellata, e con un limite di potenza generale pari a 70 kW. Queste limitazioni non riguardano veicoli adibiti al servizio di persone invalide, purché presenti sul veicolo. Obiettivo, ridurre il numero di incidenti che vedono coinvolti i giovani.

Autore: Redazione

Tag: Attualità , codice della strada


Top