dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 24 dicembre 2010

Kia KV7 pronta per Detroit

La casa coreana porta al NAIAS un concept di crossover “gullwing”

Kia KV7 pronta per Detroit

Kia si appresta a presentare al prossimo Salone di Detroit (15-23 gennaio) il concept KV7, crossover di dimensioni medio-grandi dotato di portiere posteriori ad ali di gabbiano che, con ogni probabilità, anticipa un modello di serie che la casa coreana potrebbe mettere sul mercato americano entro i prossimi 2 anni.

A dire che questo prototipo diventerà realtà lo dice la Kia stessa ricordando come molti dei concept presentati nel corso di questi anni sono poi diventati realtà, ma è lo stesso mercato a rendere ovvio il bisogno di avere un crossover di questo tipo in gamma, almeno per il mercato USA dove veicoli come Dodge Journey, Ford Flex, Lincoln MKX e Toyota Venza stanno riscuotendo un certo successo. La loro caratteristica e di avere forme piuttosto decise e proporzioni più simili a giardinette a ruote alte che a SUV ingentilite nell'aspetto pur offrendo, in qualche caso, l'opzione della trazione integrale.

L'elemento che farà parlare sicuramente di più sono le portiere posteriori ad ala di gabbiano, presenti insieme a quelle anteriori senza l'interposizione del montante, soluzione che rende l'accessibilità un vero sogno, grazie anche alla soglia perfettamente a filo con il pavimento perfettamente piatto. Anzi, a giudicare dal primo e unico schizzo fornito, trattasi di parquet. I sedili sembrano essere solo quattro - ma non è escluso che ve ne sia una terza fila nascosta - girevoli su se stessi e costituiti da un'intelaiatura molto leggera sulla quale è applicata una seduta in materiale morbido. Molto semplice e tutta in alto, per facilitare la libertà di movimento delle gambe, la plancia.

Nessuna notizia sul sistema di propulsione mentre il frontale, nascosto dalla prospettiva tre quarti posteriore, dovrebbe fornire un'evoluzione dei temi già visti sulla Sportage e sulla Optima, in particolare per il piccolo profilo che prolunga i fari anteriori sotto il bordo del cofano anteriore. A questo proposito, le ridotte dimensioni del muso fanno pensare che la piattaforma utilizzata sia a motore trasversale. Un altro particolare interessante è il gruppo ottico posteriore costituito da una fila unica di LED, un particolare che richiama le Lincoln e che indica come il gruppo Hyundai, in virtù della impetuosa crescita sul mercato americano, procederà nei prossimi anni a una differenziazione dei suoi due marchi posizionando quello Kia più verso l'alto, in grado dunque di dare fastidio al marchio di lusso di Ford in Nordamerica.

Autore: Nicola Desiderio

Tag: Anticipazioni , Kia


Top