dalla Home

Novità

pubblicato il 10 marzo 2006

Rinspeed ZaZen

Rinspeed ZaZen
Galleria fotografica - Rinspeed zaZenGalleria fotografica - Rinspeed zaZen
  • Rinspeed zaZen - anteprima 1
  • Rinspeed zaZen - anteprima 2
  • Rinspeed zaZen - anteprima 3
  • Rinspeed zaZen - anteprima 4
  • Rinspeed zaZen - anteprima 5
  • Rinspeed zaZen - anteprima 6

Fedele all'evento svizzero più famoso del mondo, il fondatore della Rinspeed, Frank M. Rinderjnecht, ha presentato a Ginevra la sua ultima (eccentrica) creazione: la ZaZen.

Sviluppata in collaborazione con l'americana Bayer Material Science - uno dei più importanti produttori di materiali plastici al mondo - la ZaZen appare come un collage di soluzioni stilistiche già viste sulle sportive più famose del mondo: Porsche per il cofano e le porte, Ferrari per i fari anteriori (identici a quelli della 612 Scaglietti!) e Bentley per alcuni componenti del posteriore. La resa estetica è discutibile...

Dalla Porsche, Rinspeed ha preso in prestito anche la base meccanica, che è quella dell'ultima 911 "type 997" Carrera S. I dati tecnici rimangono invariati - 355 cavalli e 400 Nm di coppia - ma il tipo di alimentazione è a dir poco singolare, soprattutto per una sportiva: è un ibrido benzina/metano.

La peculiarità di questa showcar che giustifica la collaborazione con la Bayer Material Science è però un altra. Il tetto panoramico (come sulla 911 Targa), fa uso di una tecnologia olografica. La semplice pressione di un tasto permette di proiettare all'interno dell'abitacolo un'ambiente "Zen". Un atmosfera che si riflette anche sulla plancia e sui rivestimenti. Quando invece si desidera un po' di intimità, il tetto in vetro puo' oscurarsi...

Un altra chicca? La vernice della carrozzeria è composta da cristalli Swarovski!

Autore: Alessandro Lago

Tag: Novità


Top