dalla Home

Curiosità

pubblicato il 22 dicembre 2010

Nissan, NEC e Sumitomo insieme per ricaricare le auto elettriche

Stazioni non-stop, con la formula dell’abbonamento

Nissan, NEC e Sumitomo insieme per ricaricare le auto elettriche

Nissan, NEC e Sumitomo uniscono le proprie tecnologie per realizzare una rete di stazioni di ricarica per veicoli elettrici, pensata per il Giappone. Per sostenere il crescente interesse che l'auto elettrica sta suscitando in tutto mondo, le aziende automotive puntano ora sul potenziamento delle infrastrutture necessarie a rifornire di energia le vetture. La capillarità e la flessibilità della distribuzione delle colonnine sarà l'elemento chiave per far diffondere il nuovo tipo di trazione, e il progetto giapponese avrà la caratteristica di offrire un servizio non-stop e garantire l'assistenza per sostiuire le batterie fuoriuso, il tutto offerto all'utente sotto forma di abbonamento.

La praticità per l'automobilista sarà facilitata dalla progettazione differenziata delle colonnine: le isole per la ricarica rapida, infatti, saranno posizionate in aree della stazione adatte ad ospitare un elevato flusso di veicoli, così come saranno specifiche le soluzioni studiate per le utenze residenziali, i parcheggi-ricarica e gli accesi rapidi all'energia elettrica riservati ai veicoli plug-in. Nello specifico, i tre partner coinvolti nell'iniziativa metteranno a disposizione le proprie competenze: Sumitomo garantirà la necessaria consulenza per ottimizzare i processi di carica e scarica delle batterie ioni-litio; Nissan continuerà lo sviluppo dei veicoli ZEV con l'obiettivo di facilitare l'interazione tra auto e infrastruttura; NEC si farà carico della gestione informatica dei servizi di ricarica e dell'accesso capillare al sistema.

Autore:

Tag: Curiosità , Nissan , auto elettrica , infrastrutture


Top