dalla Home

Mercato

pubblicato il 20 dicembre 2010

BorgWarner compra Haldex

L’azienda Americana ingloba la divisione Traction Systems dell’azienda svedese

BorgWarner compra Haldex

L'americana BorgWarner compra la divisione Traction Systems della svedese Haldex per 1.425 milioni di corone svedesi (oltre 158 milioni di euro) acquisendo così una tecnologia leader per i sistemi di trazione con l'obiettivo di accorparla alla propria divisione omologa e acquisire la leadership del mercato di fronte alla crescita di auto e versioni dotate di sistemi di trazione integrale ad inserimento automatico. A testimoniarlo c'è il valore pagato dalla BorgWarner (ben 14 volte i guadagni ottenuti storicamente dagli azionisti di Haldex) in contanti, senza ereditare alcun debito e con un ricco portafoglio di ordini per il futuro. La transazione, dopo le approvazioni di rito previste da parte degli organi che sorvegliano sulla concorrenza, dovrebbe essere chiusa entro il primo trimestre del 2011.

La cessione da parte dell'azienda svedese - che equipaggia con i propri sistemi di trazione integrale Ford, General Motors, Land Rover, Volkswagen, Volvo e altri marchi - segue la riorganizzazione decisa a luglio e che ha comportato la divisione in tre società separate da quotare in borsa. Il consiglio di amministrazione ha però preso atto, di fronte a un'offerta irrinunciabile, che la vendita della divisione Traction Systems avrebbe fruttato agli azionisti molto di più della collocazione sul mercato. Che l'Haldex fosse un "bocconcino succulento" lo confermano anche i suoi vertici i quali hanno dichiarato che, dopo la riorganizzazione, avevano ricevuto molte manifestazioni di interesse e non hanno avuto che l'imbarazzo della scelta.

La BorgWarner, dal canto suo, si assicura un asset strategico e quella che, a detta di molti, rappresenta la migliore tecnologia per la trazione integrale che è basata - lo ricordiamo - essenzialmente su un giunto centrale multidisco a innesto elettroidraulico controllato elettronicamente per il trasferimento progressivo della coppia all'asse solitamente meno interessato alla trazione della vettura. Il sistema di quarta generazione inoltre, utilizzato dalla General Motors, integra un differenziale elettronico posteriore per la ripartizione attiva della coppia.

Autore: Nicola Desiderio

Tag: Mercato , dall'estero


Top