dalla Home

Mercato

pubblicato il 16 dicembre 2010

Fiat Industrial: nominato il nuovo Cda

Nel board c'è anche Padoa-Schioppa e il patron cinese di IBM. Leggi i curriculum vitae

Fiat Industrial: nominato il nuovo Cda
Galleria fotografica - Fiat Group, Fiat Spa e Fiat Industrial Spa - I LOGHIGalleria fotografica - Fiat Group, Fiat Spa e Fiat Industrial Spa - I LOGHI
  • Fiat Group - anteprima 1
  • Fiat Spa   - anteprima 2
  • Fiat Industrial Spa - anteprima 3

Fiat S.p.A. e Fiat Industrial S.p.A. sono pronte ad operare. L'atto di scissione tra le due società viene stipulato oggi e l'azionista unico Fiat S.p.A. ha appena reso noto di aver nominato i membri del Consiglio di Amministrazione di Fiat Industrial S.p.A.. Si tratta di un board composto da sei consiglieri indipendenti e caratterizzato da una forte internazionalizzazione: il presidente è Sergio Marchionne e al suo fianco siedono John Elkann, il presidente di Fiat Group, e Gianni Coda, amministratore delegato e direttore generale di Fiat Group Purchasing con la responsabilità degli acquisti di tutto il Gruppo Fiat; gli Amministratori in possesso dei requisiti di indipendenza previsti dal Codice di Autodisciplina delle società quotate sono Alberto Bombassei, Robert Liberatore, Libero Milone, Tommaso Padoa-Schioppa, Giovanni Perissinotto e John Zhao (di cui vi proponiamo i curriculum vitae in dettaglio).

IL NUOVO CDA
Il nuovo Consiglio diventerà operativo con effetto dalla data di efficacia della scissione ed avrà scadenza in concomitanza dell'assemblea convocata per l'approvazione del bilancio dell'esercizio 2011; la composizione dei Comitati interni al Consiglio verrà stabilita successivamente.

IL CAPITALE SOCIALE E IL VALORE AZIONARIO
Conseguentemente, in conformità a quanto deliberato dalle assemblee straordinarie di Fiat e Fiat Industrial, a decorrere dalla data di efficacia della scissione Fiat Industrial adotterà lo statuto allegato al Progetto di Scissione e procederà ad aumentare il proprio capitale sociale di 1.913.178.892,50 euro mediante emissione di n. 1.092.247.485 azioni ordinarie, n. 103.292.310 azioni privilegiate e n. 79.912.800 azioni di risparmio del valore nominale di 1,50 euro cadauna da attribuire agli azionisti di Fiat S.p.A. nel rapporto di 1 azione di ciascuna categoria per ciascuna azione posseduta della medesima categoria. La scissione determinerà, altresì, la riduzione del capitale sociale di Fiat S.p.A. nella misura di 1.913.178.892,50 euro. Pertanto a decorrere dal primo gennaio 2011, il capitale sociale di Fiat S.p.A. sarà di 4.464.084.082,50 euro, interamente sottoscritto e versato, suddiviso in n. 1.092.247.485 azioni ordinarie, n. 103.292.310 azioni privilegiate e n. 79.912.800 azioni di risparmio, tutte da nominali 3,5 euro cadauna, mentre il capitale sociale di Fiat Industrial sarà di 1.913.298.892,50 euro, interamente sottoscritto e versato, suddiviso in n. 1.092.327.485 azioni ordinarie, n. 103.292.310 azioni privilegiate e n. 79.912.800 azioni di risparmio, tutte da nominali Euro 1,5 cadauna.

L'INIZIO DELLE NEGOZIAZIONI
Si prevede che, intervenuta l'iscrizione dell'atto di scissione presso il Registro delle Imprese di Torino, la data di inizio delle negoziazioni sul Mercato Telematico Azionario delle azioni ordinarie, privilegiate e di risparmio di Fiat Industrial sia lunedì 3 gennaio 2011, primo giorno di Borsa aperta successivo alla data di efficacia della scissione.

CURRICULUM VITAE
Sergio Marchionne (Presidente). Laureato in legge alla Osgoode Hall Law School of York University in Toronto, ha conseguito l'MBA presso la University of Windsor. E' Amministratore Delegato di Fiat S.p.A. da giugno 2004, dove ricopriva la carica di Amministratore dal 2003, di Fiat Group Automobiles S.p.A. da febbraio 2005, di Chrysler Group LLC da giugno 2009. E' Presidente di CNH Global N.V. dall'aprile 2006, di SGS S.A. dal marzo 2006, dove ricopriva la carica di Amministratore Delegato dal febbraio 2002. A maggio 2010 è entrato a far parte del Consiglio di Amministrazione di EXOR S.p.A.. Fa inoltre parte del Consiglio di Amministrazione di Philip Morris International Inc. Dal 2008 fino ad aprile 2010 ha ricoperto la carica di Vice Presidente non esecutivo e Senior Independent Director di UBS. Dal 1983 al 1985 ha esercitato la professione di dottore commercialista, esperto nell'area fiscale, in Canada, presso Deloitte Touche. Successivamente, dal 1985 al 1988 è stato Controller di Gruppo e poi Director dello Sviluppo Aziendale presso il Lawson Mardon Group di Toronto. Nel 1989 e nel 1990 ha ricoperto la carica di Executive Vice President della Glenex Industries. Dal 1990 al 1992 è stato Responsabile per la Finanza e Chief Financial Officer alla Acklands Ltd. Sempre a Toronto, nel periodo tra il 1992 e il 1994 ha ricoperto, nell'ordine, la carica di Responsabile per lo sviluppo legale e aziendale e di Chief Financial Officer al Lawson Group, acquisito da Alusuisse Lonza (Algroup) nel 1994. Nel periodo tra il 1994 e il 2000 ha ricoperto incarichi di crescente responsabilità all'interno di Algroup, con sede a Zurigo, fino a diventarne Amministratore Delegato. In seguito ha guidato il Lonza Group Ltd, separatosi da Algroup, in veste di Amministratore Delegato (2000-2001) prima, e di Presidente poi (2002).

Alberto Bombassei (Amministratore). E' Presidente ed Amministratore Delegato di Brembo S.p.A., società fondata dallo zio e dal padre nel 1961. Nel 2003 l'Università degli Studi di Bergamo gli ha conferito una Laurea honoris causa in Ingegneria Meccanica. E' inoltre Membro del Consiglio di Amministrazione di: Italcementi S.p.A., Atlantia S.p.A., Pirelli & C. S.p.A., Ciccolella S.p.A., N.T.V. - Nuovo Trasporto Viaggiatori S.p.A.. Dal maggio 2004 è Vice Presidente di Confindustria per le Relazioni Industriali, Affari Sociali e Previdenza. Da giugno 2001 a maggio 2004 ha ricoperto la carica di Presidente di Federmeccanica. E' stato Presidente del Consiglio di Amministratore della N&W Global Vending S.p.A. e Membro del Consiglio di Amministrazione del Credito Bergamasco S.p.A..

Gianni Coda (Amministratore). Laureato in Ingegneria Meccanica. E' Amministratore Delegato e Direttore Generale di Fiat Group Purchasing S.r.l. dal marzo 2008. Ha iniziato la sua carriera nel Gruppo Fiat nel 1979 come Responsabile Servizio Acquisti Macchinari e Impianti alla Teksid. Ha successivamente ricoperto incarichi di crescente responsabilità in Fiat Allis, Fiat Geotech e nel 1992 viene chiamato ad integrare le due realtà Fiat e Ford New Holland nel neo costituito Settore Macchine per l'Agricoltura e le Costruzioni in qualità di Vice President Tractors Production. Nel 1993 diventa Vice President della Divisione Industriale Macchine Agricole della New Holland con responsabilità engineering, manufacturing e purchasing. Dal 1996 è a capo della Fiat Ferroviaria, fino a quando, nel 1999, assume la responsabilità della Direzione America Latina per Fiat Auto. Dal 2002 diventa Responsabile della Business Unit Fiat/Lancia/Veicoli Commerciali di Fiat Auto e nel 2004 viene nominato Responsabile del Purchasing di Fiat Auto. A questo incarico si aggiunge, nel luglio del 2006, la funzione di Group Purchasing Coordination di Fiat S.p.A.; contestualmente entra a far parte del Group Executive Council di Fiat S.p.A..

John Elkann (Amministratore). E' laureato in Ingegneria Gestionale al Politecnico di Torino. E' Presidente di Fiat S.p.A. dall'aprile del 2010, società di cui ha ricoperto la carica di Vice Presidente dal 2004 e di Consigliere dal dicembre 1997. E' inoltre Presidente di EXOR S.p.A. e della Giovanni Agnelli & C. S.a.p.az.. È Presidente di Itedi e della Editrice La Stampa, nonché membro del Consiglio di Amministrazione di RCS Mediagroup, The Economist Group e Banca Leonardo. Durante il periodo universitario ha maturato esperienze di lavoro in numerose società del Gruppo Fiat: in Gran Bretagna e in Polonia (nell'area produzione) e in Francia (vendite e marketing). Ha iniziato la sua carriera professionale nel 2001 presso la General Electric come membro del Corporate Audit Staff con incarichi in Asia, Stati Uniti e in Europa. Fa inoltre parte del Comitato di Presidenza di Confindustria ed è Consigliere della Fondazione Italia-Cina. E' inoltre Vice Presidente dell'Aspen Institute Italia e della Fondazione Giovanni Agnelli.

Robert Liberatore (Amministratore). E' laureato presso la Georgetown University in Washington DC (Bachelor of Science in Foreign Service). Dal 2008 è Membro ("Senior Transatlantic Fellow") della GMF - The German Marshall Fund of the United States, ente pubblico americano dedicato allo sviluppo della cooperazione e comprensione nei rapporti tra Nord America ed Europa. E' Amministratore del National Democratic Institute, dell'Atlantic Council, del Federal City Council, è Presidente del Consiglio di Amministrazione di Faith and Politics Institute. Dal 1972 al 1975 ha lavorato presso la Chase Manhattan Bank di New York e Kingston (Jamaica), in qualità di Assistente alla Tesoreria e Dirigente responsabile per i Finanziamenti Internazionali. Dal 1975 al 1979 ha collaborato con il Senatore Floyd Haskell. Nel 1985 è entrato in Chrysler Corporation, dopo aver lavorato al Congresso Statunitense per dieci anni. In questo periodo ha anche ricoperto per quattro anni il ruolo di direttore dello staff del senatore Robert C. Byrd (1979-1984). Nel 1993 è stato nominato Vice President degli Affari Istituzionali Globali e della Politica Pubblica di Daimler Chrysler. Nel 2007 ha lasciato la società. Nei primi mesi del 2010 è stato consulente di Chrysler Group LLC per gli Affari Istituzionali.

Libero Milone (Amministratore). La sua formazione scolastica e professionale avviene tra i Paesi Bassi e il Regno Unito, in particolare a Londra. Da aprile 2008 è Senior Advisor e Presidente Onorario di Protiviti, gruppo multinazionale che si occupa di consulenza direzionale in corporate governance e risk management. Da aprile 2010 è Presidente della Jobnet S.p.A., società che si occupa di gestione delle risorse umane e recruitment. Dal settembre 2010 è Presidente dell'Organismo di Vigilanza della Weather Investments S.p.A; è Membro dell'Audit Committee del WFP - World Food Program (UN) dal maggio 2008. Ha iniziato la sua attività professionale nel 1975 nella società Deloitte & Touche (Italia), dove nel 1984 ha assunto il grado di Partner settore Audit, qui ricopre il ruolo di Responsabile Risorse Umane prima in Italia, in Europa (1990-1996) e poi a New York come Managing Director Risorse Umane Worldwide dal 1998 al 2003. Dal 2003 al 2007 ha ricoperto la carica di Presidente e Managing Partner della Deloitte & Touche Italia. Nello stesso periodo ha anche ricoperto il ruolo di componente del Worldwide Board e Governance Committe della Deloitte & Touche Italia. Nel 1975 ha ottenuto la qualifica di Chartered Accountant of England and Wales, diventando fellow nel 1981, qualifica riconosciuta in Italia da Consob nel 1983. Dal 1995 è iscritto al Ruolo Nazionale dei Revisori Contabili in Italia e dal 2008 alla NedCommunity - Amministratori Indipendenti.

Tommaso Padoa-Schioppa (Amministratore). E' laureato in Economia presso l'Università Bocconi di Milano. Ha conseguito il Master of Science del Massachusetts Institute of Technology - MIT (USA). E' Presidente del Notre Europe (Parigi), l'Istituto di studi europei fondato nel 1996 da Jacques Delors. E' Presidente per l'Europa del Promotory Financial Group; è Presidente del Trustee dell'IFRS Foundation. E' consulente del primo ministro della Grecia. È membro del Gruppo dei Trenta dal 1979. E' stato Ministro dell'Economia e delle Finanze del Governo Italiano dal 2006 al 2008; fino al maggio 2008 è stato Presidente del Comitato Monetario e Finanziario Internazionale (IMFC) del Fondo Monetario Internazionale (FMI). Dal 1998 al 2005 è stato membro del Comitato esecutivo della Banca Centrale Europea. In precedenza è stato Presidente della Consob, Commissione Nazionale per le Società e la Borsa (1997-1998); Vice Direttore Generale della Banca d'Italia (1984-1997); Direttore generale per gli Affari Economici e Finanziari alla Commissione Europea (1979-1983). E' stato inoltre, Segretario del Comitato Delors per l'Unione Economica e Monetaria Europea (1988-1989); Presidente del Banking Advisory Committee dell'Unione Europea (1988-1991), del Working Group on Payment Systems della Banca Centrale dell'Unione Europea (1991-1995), del Comitato di Basilea per la Vigilanza Bancaria (1993-1997), del Comitato Regionale Europeo dello IOSCO (1997-1998), del FESCO (1997-1998), del Comitato sui Pagamenti e Sistemi di Regolamento del G10 (2000-2005).

Giovanni Perissinotto (Amministratore). Laureato in Economia e Commercio presso l'Università degli Studi di Trieste. Assunto dalle Assicurazioni Generali nel 1980, ha percorso la sua carriera presso le società del gruppo Generali all'estero per rientrare a Trieste nel 1988. Nominato Direttore Generale di Assicurazioni Generali S.p.A. nel 1998 ed Amministratore Delegato nel 2001. Attualmente ricopre la carica di Presidente del Consiglio di Sorveglianza di Generali Investments S.p.A.; ricopre diverse cariche quale Amministratore di diverse società del gruppo Generali (fra cui, Banca Generali S.p.A., di cui è Presidente, Alleanza Assicurazioni S.p.A., INA Assitalia S.p.A., Toro Assicurazioni S.p.A., Participatie Maatschappij Graafschap Holland N.V., Transocean Holding Corporation, Generali France S.A. e Generali España Holding Entidades de Seguros S.A.) e di società non appartenenti al gruppo Generali, quali Pirelli & C. S.p.A.; è altresì Componente del Consiglio Direttivo e della Giunta di Assonime, nonché Membro del Comitato Esecutivo dell'ANIA. E' infine Membro dell'Advisory Board di SDA Bocconi School of Management. E' stato Membro del Consiglio di Gestione di Intesa Sanpaolo S.p.A..

John Zhao (Amministratore). E' laureato in Fisica presso la Nanjing University; ha conseguito un Master in Business Administration alla Kellogg School of Management presso la Northwestern University (USA); ha conseguito un secondo Master in Ingegneria Elettrica e Fisica presso la Northern Illinois University (USA). E' fondatore, Amministratore Delegato e Direttore Generale della Hony Capital Limited, fondata nel 2003. Prima di ricoprire tale ruolo è stato Amministratore Delegato di eGarden Ventures, Amministratore Delegato di Infolio Inc., Presidente e Amministratore Delegato di Vadem Ltd e Direttore Generale di U.S. Robotics. Mantiene la carica di Vice President della Legend Holdings, controllante di Lenovo, società che ha acquisito la divisione Personal Computer di IBM.

Autore:

Tag: Mercato , Fiat , VIP , torino , veicoli commerciali


Top