dalla Home

Mercato

pubblicato il 16 dicembre 2010

La Tata Indica Vista EV sbarca in Inghilterra

E dall’estate del 2011 sarà venduta nel resto d’Europa

La Tata Indica Vista EV sbarca in Inghilterra
Galleria fotografica - Tata Indica Vista EVGalleria fotografica - Tata Indica Vista EV
  • Tata Indica Vista EV - anteprima 1
  • Tata Indica Vista EV - anteprima 2
  • Tata Indica Vista EV - anteprima 3
  • Tata Indica Vista EV - anteprima 4

L'indiana Tata Motors è da anni impegnata nello sviluppo di auto elettriche da produrre in grande serie per il mercato europeo, almeno da quando nel 2008 l'inglese Tata Technical Centre ha acquisito la maggioranza della Miljo Grenland/Innovasjon. Dopo aver annunciato la Tata Nano EV allo scorso Salone di Ginevra, la Casa di Mumbai annuncia l'arrivo sul mercato britannico dei primi esemplari della Tata Indica Vista EV. Per il momento non si tratta di una commercializzazione su larga scala, visto che dalle officine del TMETC (Tata Motors European Technical Centre) di Coventry esce un numero limitato di Indica Vista elettriche.

FASE SPERIMENTALE
Questi primi esemplari della nuova cinque porte indiana a batterie sono destinati ad un ristretto e selezionato numero di clienti nella regione delle Midlands Occidentali, scelti per portare avante le prime prove di valutazione. Il tutto si svolge nell'ambito del programma CABLED (Coventry and Birmingham Low Emission Demonstrators), dove 25 Tata Indica Vista EV sono presenti assieme a Mitsubishi i-MiEV, smart ED e altre elettriche.

IN EUROPA DALL'ESTATE
Il fatto che il governo inglese abbia poi incluso l'Indica Vista EV nell'elenco delle vetture che possono godere di uno sconto statale del 25% sul prezzo d'acquisto (fino a 5.000 sterline) rafforza le possibilità di una sua commercializzazione più ampia nel Regno Unito e in altri mercati europei a partire dall'estate del 2011. Pronta ad affrontare il sensibile incremento delle vendite programmato per il 2012, la Tata Indica Vista EV si presenta come una 4 posti elettrica in grado di percorrere quasi 180 km con una carica completa degli accumulatori e di arrivare fino ai 114 km/h. Solo fra qualche mese sapremo se la nuova indiana a emissioni zero arriverà anche in Italia, per fare concorrenza alle varie smart ED, Mitsubishi i-MiEV, Peugeot iON, Citroen C-Zero, Nissan Leaf, Opel Ampera e Chevrolet Volt.

Autore:

Tag: Mercato , Tata , auto elettrica , dall'estero , auto indiane


Top