dalla Home

Motorsport

pubblicato il 10 dicembre 2010

Formula 1 2011: Lotus contro Lotus?

Quattro monoposto, due squadre e una disputa sul marchio

Formula 1 2011: Lotus contro Lotus?

Potrebbero esserci... due Lotus, ma con monoposto differenti al via del prossimo Campionato del Mondo di Formula 1. A scatenare il paradosso è stato l'ingresso nel capitale e come main sponsor del Group Lotus, il costruttore di Hethel, nel Renault F1 Team, che cambierà il nome in Lotus Renault GP e nel 2011 schiererà due monoposto nero-oro come ai tempi di Senna, Piquet, Mansell, Peterson, Andretti. Sarebbe solo un revival se non ci fosse già la Lotus Racing guidata da Tony Fernandes, che appena un paio di mesi fa ha acquisito la Team Lotus Ventures Ltd, la società guidata da David Hunt (fratello di James Hunt) che dal 1994 deteneva i diritti per lo sfruttamento del marchio "Team Lotus", annunciando di voler disputare il 2011 con due monoposto nella stessa livrea "John Player Special". Difficile prevedere come si risolverà la questione.

BAHAR: QUATTRO E' MEGLIO DI DUE
Al momento il confronto fra le "due" Lotus si sta giocando con molto fair play. "Noi siamo la Lotus e siamo tornati" aveva detto l'amministratore delegato di Group Lotus Dany Bahar annunciando la partnership con Renault F1, precisando però poco dopo alla BBC Radio Norfolk "Per me non c'è problema, quattro è meglio di due. La controversia è stata soprattutto cavalcata dai media ed è gestita direttamente dai nostri azionisti in Malesia (la Proton, ndr) e la proprietà della 1Malaysia Racing Team (la società che possiede Lotus Racing, ndr), quindi la questione non ci tocca. Ad ogni modo penso che per Lotus quattro sia meglio di due e non ho nulla in contrario".

I "TWEET" DI FERNANDES
Al momento non vi è nessuna risposta ufficiale da parte della Lotus Racing, il cui cambio di denominazione in "Team Lotus" è stato già accettato dalla FIA a inizio dicembre. Le uniche notizie filtrate arrivano dal numero uno Tony Fernandes, assiduo utilizzatore di Twitter, che attraverso il social network ha fatto sapere che "Dany Bahar ci ha fatto un favore: non mi sono mai sentito più ottimista riguardo al futuro del Team Lotus. Sembra proprio che abbiano cercato di rubarci l'idea della livrea nera e oro".

ACCOMUNATI DA RENAULT
Oltre che, probabilmente, dallo stesso nome, Team Lotus e Lotus Renault GP nel 2011 saranno certamente accomunati dagli stessi propulsori di provenienza Renault Sport F1, il nuovo reparto creato appositamente per i motori da Formula 1 in seguito alla decisione di Renault di vendere a Genii Capital le sue quote di minoranza nell'ex Renault F1 Team. La Casa della Losanga rimarrà inoltre motorista dei Campioni del Mondo della Red Bull, che invece fornirà al team di Fernandes il cambio. L'ennesimo incrocio di una storia piuttosto intricata.

Autore:

Tag: Motorsport , Lotus , formula 1


Top