dalla Home

Attualità

pubblicato il 2 dicembre 2010

Auto blu: Roma sceglie Fiat Grande Punto e Panda

Niente più ammiraglie, solo utilitarie per un risparmio di oltre 4 milioni di euro

Auto blu: Roma sceglie Fiat Grande Punto e Panda

Niente più auto di alta rappresentanza, niente più ammiraglie nella flotta, ma solo utilitarie della Fiat come Panda e Grande Punto. Lo ha deciso di Comune di Roma che oltre a voler dimezzare l'attuale spesa del parco auto (il risparmio previsto, tra noleggio e carburante, è di oltre 4 milioni di euro, ovvero circa il 51% in meno della spesa precedente), vuole lanciare "un segnale di carattere morale ai cittadini in questo momento di crisi economica", come ha detto il sindaco della Capitale, Gianni Alemanno, orgoglioso di essere "la prima amministrazione a livello nazionale a cancellare le auto di rappresentanza". Ma proprio lui sarà l'unico a non cambiare auto: Alemanno continuerà a viaggiare su una Lancia Delta.

"Fa parte del segmento minimo di auto utilizzate dalla Polizia per il servizio di scorta cui sono sottoposto da otto anni", ha detto ieri dopo la presentazione della memoria, approvata dalla giunta, sui criteri per il rinnovo dei contratti di noleggio per l'utilizzo delle auto blu e di servizio. Il piano di riorganizzazione delle auto in dotazione del Campidoglio prevede, nel dettaglio, la loro riduzione dalle attuali 339 a 226 unità circa. Le auto blu attualmente operanti e gli altri mezzi di servizio saranno sostituiti da 109 Grande Punto 1.3 Multijet (di cui 51 a disposizione di assessori, gruppi consiliari, presidenti di Municipio e dirigenti di vertice) e 117 Panda 1.2 Active.

Autore:

Tag: Attualità , roma


Top