dalla Home

Curiosità

pubblicato il 1 dicembre 2010

Toyota Etios

La nuova berlina compatta debutta sul mercato indiano e anticipa la 5 porte

Toyota Etios
Galleria fotografica - Toyota EtiosGalleria fotografica - Toyota Etios
  • Toyota Etios - anteprima 1
  • Toyota Etios - anteprima 2
  • Toyota Etios - anteprima 3
  • Toyota Etios - anteprima 4
  • Toyota Etios - anteprima 5
  • Toyota Etios - anteprima 6

La presenza di Toyota in India si rafforza con la commercializzazione della nuova Toyota Etios, compatta 3 volumi prodotta nel nuovo stabilimento di Bangalore dalla joint venture indo-nipponica Toyota Kirloskar Motor Private (TKM). La nuova piccola berlina (derivata dalla Etios concept) va quindi ad aggiungersi al fitto elenco di compatte a 2 o 3 volumi prodotte localmente e che tanto successo riscuotono in India, come la Suzuki Alto, la Tata Indica, la Suzuki Swift (e Dzire) o la Hyundai i10.

La Toyota Etios è stata totalmente sviluppata in India secondo le esigenze del mercato interno e punta a proporre un prodotto con finiture e dotazioni superiori alla media delle concorrenti. Le misure della Etios riportano una lunghezza di 4.265 mm, una larghezza di 1.695 mm e un'altezza di 1.510 mm, quote paragonabili a quelle della Dacia Logan, l'unica 4 porte di questa categoria venduta in Italia. Il motore è un inedito 1.5 a benzina di nuova progettazione.

La Etios è già in vendita in India a un prezzo compreso fra 496.000 e 686.500 rupie (8.200/11.400 euro al cambio attuale), mentre dall'aprile del 2011 sarà disponibile la Etios Liva, versione "hatchback" a 2 volumi e 5 porte che monterà un nuovo motore a benzina di 1,2 litri. Per entrambe le Etios l'obiettivo di vendite annue è fissato in 70.000 unità e la loro produzione porterà alla creazione di 2.500 posti di lavoro, di cui 2.000 nel nuovo stabilimento appositamente costruito e 500 nell'impianto di assemblaggio dei motori. Per la Toyota Etios è prevista anche l'esportazione e nel giro di qualche mese sapremo se una o entrambe le vetture saranno vendute in Europa o rimarranno confinate ai soli mercati emergenti.

Autore:

Tag: Curiosità , Toyota , dall'estero , auto indiane


Top