dalla Home

Curiosità

pubblicato il 26 novembre 2010

A Gordon Murray il premio SMMT Automotive Innovation Award 2010

Ha vinto il processo produttivo iStream

A Gordon Murray il premio SMMT Automotive Innovation Award 2010
Galleria fotografica - Gordon Murray riceve il premio SMMT Automotive Innovation Award 2010Galleria fotografica - Gordon Murray riceve il premio SMMT Automotive Innovation Award 2010
  • Gordon Murray riceve il premio SMMT Automotive Innovation Award 2010 - anteprima 1
  • Gordon Murray riceve il premio SMMT Automotive Innovation Award 2010 - anteprima 2
  • Gordon Murray riceve il premio SMMT Automotive Innovation Award 2010 - anteprima 3
  • Gordon Murray riceve il premio SMMT Automotive Innovation Award 2010 - anteprima 4
  • Gordon Murray riceve il premio SMMT Automotive Innovation Award 2010 - anteprima 5
  • Gordon Murray riceve il premio SMMT Automotive Innovation Award 2010 - anteprima 6

L'innovativa city car T.25 di Gordon Murray, ex progettista di McLaren in Formula 1 e papà delle supersporive stradali McLaren F1 e Mercedes SLR, è in avanzata fase di sviluppo ormai, e fin dal suo concepimento nulla è stato lasciato al caso. Il premio appena ritirato dall'ingegnere sudafricano, infatti, riconosce l'originalità del processo produttivo iStream con cui l'auto verrà costruita ed è stato promosso, tra gli altri, dal centro di engineering MIRA, famoso per l'importante proving ground dove si svolgono molti test automobilistici.

E' affascinante scoprire come le soluzioni tecniche di rottura adottate per la vettura abbiano spinto Gordon a ripensare da zero anche il modo di progettare la fabbrica e la logistica. I molti moduli e sottosistemi indipendenti con cui sarà assemblata la macchina, pertanto, permetteranno una semplificazione importante delle attrezzature necessarie alla produzione e della gestione del trasporto delle materie prime. Un esempio è dato dall'utilizzo di un unico portellone per accedere all'abitacolo, in stile aeronautico: questa scelta permette di fare a meno delle canoniche doppie portiere laterali, con un evidente beneficio in termini di efficienza produttiva.

La conseguenza di questo tipo di innovazioni si traduce indirettamente sulla semplificazione della cosiddetta supply chain (insieme dei flussi dei materiali e prodotti finiti), a partire dal fatto che i container che trasporteranno i cosiddetti "semilavorati" potranno stivare molte più unità. La Gordon Murray Design è già in contatto con diversi gruppi automobilistici interessati a produrre la T.25 e la possibilità di offrire un pacchetto di soluzioni completo che spazi dal processo al prodotto, potrebbe accelerare l'uscita dell'auto sul mercato, prevista per il 2012.

Autore:

Tag: Curiosità , dall'estero


Top