dalla Home

Home » Argomenti » Manutenzione

pubblicato il 24 novembre 2010

Landwind CV9 conquista solo 2 stelle nei crash test

E' la prima cinese valutata da Euro NCAP

Landwind CV9 conquista solo 2 stelle nei crash test
Galleria fotografica - Landwind CV9: i crash test Euro NCAPGalleria fotografica - Landwind CV9: i crash test Euro NCAP
  • Landwind CV9: i crash test Euro NCAP - anteprima 1
  • Landwind CV9: i crash test Euro NCAP - anteprima 2
  • Landwind CV9: i crash test Euro NCAP - anteprima 3
  • Landwind CV9: i crash test Euro NCAP - anteprima 4
  • Landwind CV9: i crash test Euro NCAP - anteprima 5

Cinque anni avevano fatto clamore i risultati disastrosi nei crash test ADAC. Dopo un quinquennio si torna a parlare del marchio Landwind, primo costruttore cinese a passare sotto la lente di Euro NCAP con la multispazio Landwind CV9. Anche questa volta, però, non è che sia andata benissimo. La prima auto cinese testata da Euro NCAP ha infatti ottenuto appena 2 stelle, un risultato che a distanza di poche settimane dalle 0 stelle assegnate da Latin NCAP alla Geely CK1 rinnova i dubbi sulla effettiva validità di certe scelte progettuali delle auto cinesi.

GLI APPUNTI DI EURO NCAP
Le due stelle nei crash test Euro NCAP scaturiscono da punteggi piuttosto bassi nelle quattro aree di valutazione: 34% nella protazione degli adulti, 45% in quella dei bambini, 31% in quella dei pedoni e 29% nella valutazione dei dispositivi di sicurezza. La prova di impatto frontale (a 64 km/h) ha rivelato che le strutture attorno al guidatore sono arrivate al limite delle capacità di resistenza. Sufficiente invece la protezione di ginocchia e femori degli occupanti anteriori, ma il piantone dello sterzo ha arretrato fino a sfondare la zona della pedaliera, effetto che potrebbe potenzialmente cagionare ferite agli arti inferiori del guidatore. Nella prova di urto laterale l'auto è stata penalizzata per la mancanza di airbag a tendina e i tecnici Euro NCAP hanno registrato l'apertura di tre portiere. Landwind ritiene che questo inconveniente sia dovuto a molle delle portiere troppo deboli e ha anticipato che ne installerà in futuro di più rigide. Per quanto riguarda la protezione dei bambini, Euro NCAP rileva che sulla Landwind CV9 non si può disattivare l'airbag lato passeggero e che nella prova d'urto frontale la testa del "baby" manichino si è spostata in avanti oltre il limite di sicurezza. Scarsi i risultati anche nella prova di urto con i pedoni, mentre per quanto riguarda la dotazione di sistemi di sicurezza l'ESP non è disponibile neanche come optional.

LANDWIND CV9: CHE AUTO E'?
Sebbene la vettura si possa già ordinare in Olanda e Belgio e le consegne siano previste per l'inizio del 2011, la Landwind CV9 non è ancora commercializzata in Europa, dunque Euro NCAP ha testato alcuni esemplari di preserie della multispazio cinese alla quale probabilmente verranno apportate alcune migliorie alla luce di questi risultati negativi. Al lancio la CV9 sarà equipaggiata con un propulsore benzina 2.0 litri progettato dalla tedesca FEV, ma in alternativa è prevista anche una motorizzazione 1.6 litri. La CV9, il cui stile è stato ideato dall'italiana I.D.E.A, sarà commercializzata in versione a 4 e 6 posti e due allestimenti, standard e Comfort, quest'ultimo dotato di climatizzatore manuale, sensori di parcheggio, cerchi in lega, impianto audio con ingresso MP3. Il prezzo di partenza è di 14.495 euro.

LANDWIND STORY
Il marchio Landwind, che fa parte della Jiangling Motors Holding, è un dejà vu per l'Europa. Era il 2005 e dopo la pessima pubblicità ottenuta nei test di impatto tedeschi accennati in apertura, il marchio si ritirò dal Vecchio Continente promettendo che sarebbe ritornato con prodotti più sicuri dell'unico 4x4 commercializzato all'epoca. Il ritorno c'è stato nell'aprile del 2010. La Landwind europea (formalmente LWMC Europe B.V.) si è stabilita a Tiel, in Olanda, ed è guidata ancora dal CEO Peter Bijvelds, che punta a vendere 1.500 CV9 nel 2011, primo anno completo di commercializzazione, attraverso 35 dealer.

LE ALTRE
Il flop della Landwind CV9 è ancora più evidente se confrontato con i risultati ottenuti dalle altre vetture europee e coreane valutate in questa tornata: Audi A1, MINI Countryman, Citroen C4, Ford C-MAX e Grand C-MAX, Hyundai ix35, Kia Sportage e Venga, Opel Meriva, Volkswagen Passat e Sharan hanno ottenuto 5 stelle; 4 stelle invece per Jaguar XF, Nissan Micra e Volkswagen Amarok.

Galleria fotografica - Landwind CV9Galleria fotografica - Landwind CV9
  • Landwind CV9 - anteprima 1
  • Landwind CV9 - anteprima 2
  • Landwind CV9 - anteprima 3
  • Landwind CV9 - anteprima 4
  • Landwind CV9 - anteprima 5
  • Landwind CV9 - anteprima 6

Autore:

Tag: Tecnica , auto cinesi , sicurezza stradale , crash test


Top