dalla Home

Novità

pubblicato il 22 febbraio 2006

Bmw mette il biturbo!

Bmw mette il biturbo!
Galleria fotografica - Bmw BiturboGalleria fotografica - Bmw Biturbo
  • Bmw Biturbo - anteprima 1
  • Bmw Biturbo - anteprima 2
  • Bmw Biturbo - anteprima 3
  • Bmw Biturbo - anteprima 4
  • Bmw Biturbo - anteprima 5
  • Bmw Biturbo - anteprima 6

BMW colpisce ancora. Dopo l'innovativo 3 litri Diesel, con sei cilindri in linea e due turbocompressori, che equipaggia la 535d, ecco un'altra divagazione bavarese su un'architettura analoga: si tratta, per l'appunto, di un nuovissimo sei cilindri in linea, con basamento realizzato interamente in alluminio, alimentato con un sistema di iniezione diretta di benzina di ultima generazione, denominato High Precision Injection, e rinvigorito da due turbo. Il propulsore, che si candida ad assumere un ruolo da top di gamma nella produzione BMW, fornisce così una potenza di 225 kW/306 CV e una coppia massima di 400 Nm.

La base di partenza è il già ottimo e collaudato sei cilindri in linea aspirato dell'attuale generazione BMW, che eroga una potenza 195 kW/265 CV e una coppia di 315 Nm: l'incremento in termini di potenza è del 15%, mentre per la coppia abbiamo ben un +30%.
Questi dati sono significativi dell'approccio adottato da BMW nello sviluppare questa nuova tecnologia. Infatti, la filosofia della Casa tedesca è stata quella di sfruttare la doppia sovralimentazione e l'iniezione diretta per ottenere un motore sì potente (la potenza specifica è di circa 100 CV/l, notevole, ma c'è chi fa di più), ma soprattutto elastico e ricco di coppia in un'ampia fascia di utilizzo: i 400 Nm sono disponibili a partire dai 1500 giri/min fino a ben 5000 giri/min, il che si traduce in una spinta sempre costante e vigorosa, senza gli spiacevoli vuoti di erogazione che spesso caratterizzano i turbo benzina. In poche parole, potenza sì, ma efficiente.
L'architettura con sei cilindri in linea, un "must" di Casa BMW, garantisce poi un notevole livello di silenziosità e di assenza di vibrazioni, mentre l'iniezione diretta di benzina permette di mantenere i consumi di carburante su livelli ragionevoli.

Tutta questa ricchezza di contenuti, si traduce su strada, secondo quanto riferito dagli ingegneri tedeschi, sulla base di una BMW Serie 3 berlina, in un guadagno di quasi mezzo secondo nell'accelerazione da 0 a 100 km/h, mentre nella prova di ripresa da 80 a 120 km/h (con la penultima marcia), la nuova motorizzazione richiede 6,3 secondi contro gli 8,2 secondi della versione aspirata.

Veramente un bel modo di festeggiare i 100 anni del motore turbo!

Autore: Alessio Ciarnella

Tag: Novità , Bmw


Top