dalla Home

Attualità

pubblicato il 21 febbraio 2006

I navigatori satellitari sono pericolosi...

I navigatori satellitari sono pericolosi...

E' questa la conclusione di una ricerca condotta dalla Privilege Insurance, una delle più importanti compagnie di assicurazione inglesi.

La motivazione è facilmente intuibile: distraggono. Troppi sono gli automobilisti che impiegano il loro impianto di navigazione satellitare in modo improprio. Un intervistato su dieci ammette di usare regolarmente il sistema GPS mentre guida e, peggio ancora, il 53% ha l'abitudine di programmare la destinazione solo dopo essersi messo in marcia. L'esatto contrario di quanto si dovrebbe fare.

Alcuni Costruttori cercano di combattere questa cattiva abitudine rendendo indisponibili le principali funzioni del software di navigazione quando il veicolo è in movimento, ma le opzioni che rimangono necessariamente accessibili - dalla scala di visualizzazione della cartina al volume della voce di navigazione - rendono le limitazioni poco efficaci .

Usando il navigatore mentre si guida si perdono in media dieci secondi di attenzione. Dieci secondi che, sottolinea la Privelege Insurance, a 60 miglia orarie (circa 100 km/h) ad un auto sono sufficienti per percorrere due volte la lunghezza di un campo da calcio.

Il rischio che aumentino gli incidenti per "distrazione" è elevato e lo sarà sempre di più con la diffusione di questi dispositivi.
Evitare che questo accada è molto semplice: basta usare un po' di buon senso definendo il percorso e le eventuali tappe cinque minuti prima di mettersi in viaggio. Proprio come si faceva un tempo con la tanto bistrattata cartina stradale, più scomoda si, ma decisamente più sicura!

Autore: Filippo Salza

Tag: Attualità


Top