dalla Home

Mercato

pubblicato il 4 novembre 2010

GM taglia il traguardo 2 milioni in Cina

E' il primo costruttore globale della Repubblica Popolare

GM taglia il traguardo 2 milioni in Cina
Galleria fotografica - Chevrolet New SailGalleria fotografica - Chevrolet New Sail
  • Chevrolet New Sail - anteprima 1
  • Chevrolet New Sail - anteprima 2
  • Chevrolet New Sail - anteprima 3
  • Chevrolet New Sail - anteprima 4
  • Chevrolet New Sail - anteprima 5
  • Chevrolet New Sail - anteprima 6

Il primo costruttore globale a passare il traguardo dei 2 milioni di vetture vendute in Cina è General Motors: nei primi 10 mesi del 2010 GM e le sue joint venture locali hanno infatti già raggiunto 1.976.913 unità vendute, con un'impennata di vendite che rispetto allo stesso periodo del 2009 si quantifica in un salto in avanti del 35,5%. GM è leader fra i gruppi stranieri dal 2005, ma la crescita più forte in Cina si registra dal 2007, quando è stato il primo gruppo automobilistico straniero a superare il milione di vetture vendute all'anno (1.031.974, per l'esattezza), mentre il 2009 si è chiuso a quota 1.826.424.

Il gruppo di Detroit e le sue joint venture hanno beneficiato soprattutto di un ottobre da record: 199.641 veicoli venduti in Cina (+19,6% rispetto all'ottobre 2009). Il grosso è costituito dalle auto della Shanghai GM che produce vetture passeggeri. In particolare vanno forte i modelli di Buick, brand cresciuto del 35,7% (54.490 unità), con in testa LaCrosse ed Excelle, Cadillac con l'SRX che ha totalizato metà delle 1.716 unità vendute dal marchio e soprattutto Chevrolet, che è cresciuta del 52,5% a 50.813 unità grazie al buon andamento della New Sail e della Cruze. Entro l'anno, poi, in Cina potrebbe sbarcare anche Opel.

Autore:

Tag: Mercato , Chevrolet , immatricolazioni , produzione , cina


Top