dalla Home

Home » Argomenti » Intermodalità

pubblicato il 3 novembre 2010

Piaggio Concept NT3

All'EICMA la Casa di Pontedera presenta una minicar ibrida e low cost

Piaggio Concept NT3
Galleria fotografica - Piaggio Concept NT3Galleria fotografica - Piaggio Concept NT3
  • Piaggio Concept NT3 - anteprima 1
  • Piaggio Concept NT3 - anteprima 2
  • Piaggio Concept NT3 - anteprima 3
  • Piaggio Concept NT3 - anteprima 4
  • Piaggio Concept NT3 - anteprima 5
  • Piaggio Concept NT3 - anteprima 6

All'EICMA 2010 che i nostri colleghi di OmniMoto.it stanno seguendo in diretta da Milano, il Gruppo Piaggio ha presentato il Concept NT3, una minicar concepita per soddisfare i bisogni di mobilità delle aree del mondo emergenti, come Vietnam, Sud Est asiatico e India soprattutto, dove potrebbe andare a fare concorrenza alla Tata NANO, rispetto alla quale mantiene la filosofia low cost, e ai tuk tuk, che non a caso derivano dall'Ape Piaggio.

SA UN PO' DI... VESPA
Il Concept NT3 di Piaggio è lungo 2,4 metri, largo 1,5 e alto 1,6 metri per muoversi agevolmente nel caotico traffico d'Asia ed essere parcheggiato facilmente. Il design è moderno e declinato nelle varianti chiusa (con portiere) ed aperta, quest'ultima una variante economica equipaggiata con il minimo indispensabile grazie alla modularità del progetto. Nella vista laterale si riconosce sulle ruote posteriori la sagoma del parafango della Vespa, mentre all'anteriore sono state lasciate le ruote scoperte per rimarcare l'anima scooteristica e motociclistica della Casa di Pontedera collegate a sospensioni con schema MacPherson.

SI VA IN TRE
Il Piaggio Concept NT3 è in grado di trasportare 3 persone: il conducente prende posto in posizione centrale, mentre i due passeggeri si siedono un passo indietro. L'NT3 può inoltre diventare un veicolo da lavoro, grazie alla possibilità di reclinare o rimuovere i sedili dei passeggeri per consentire il trasporto di oggetti ingombranti. All'interno si riconosce ancora una volta il classico schema della Vespa inventato da Corradino D'Ascanio, in pratica un telaio con pedana che nella parte posteriore ospita una cinematica di tipo a "Omega", cioé con motore e sospensione posteriore integrati come sugli scooter tradizionali.

ANCHE IBRIDO
Le tre motorizzazioni che Piaggio potrebbe adottare sull'NT3 se questo andasse in produzioen sono tre, due delle quali derivano da quelle già impiegate sul Piaggio MP3: si va dal motore 200 cc da 20 CV delle versioni low cost, alle più raffinate unità da 300 cc da 22,5 CV e 300 ibrida che avrebbe prestazioni analoghe al 300 cc termico - 80 km/hla velocità massima - e una velocità di 30 km/h nell'utilizzo in modalità ZEV esclusivamente elettrica.

Autore:

Tag: Prototipi e Concept , mobilità sostenibile , auto ibride


Top