dalla Home

Mercato

pubblicato il 3 novembre 2010

La Catalogna promuoverà l'auto elettrica

Firmato l'accordo con Renault-Nissan, verrà costruita l'infrastruttura di ricarica

La Catalogna promuoverà l'auto elettrica
Galleria fotografica - Nissan Leaf versione EuropeaGalleria fotografica - Nissan Leaf versione Europea
  • Nissan Leaf versione Europea - anteprima 1
  • Nissan Leaf versione Europea - anteprima 2
  • Nissan Leaf versione Europea - anteprima 3
  • Nissan Leaf versione Europea - anteprima 4
  • Nissan Leaf versione Europea - anteprima 5
  • Nissan Leaf versione Europea - anteprima 6

Anche la regione spagnola della Catalogna e il Consiglio comunale della città di Barcellona si sono uniti all'Alleanza Renault-Nissan per incoraggiare il passaggio, nei prossimi anni, ai veicoli a emissioni zero (EV). L'accordo di collaborazione è stato firmato da Jose Montilla, Presidente del Governo della Catalogna, Jordi Hereu, Sindaco di Barcellona e Manuel de la Guardia, Amministratore delegato di Nissan Iberia, che si sono così impegnati a rafforzare il già esistente rapporto tra le parti, visto che la Catalogna ospita le attività industriali di Nissan in Spagna.

L'intesa appena siglata prevede che Nissan si impegni ad avviare le vendite della Leaf durante il 2011 attraverso una rete di distributori EV e service operator e che si occupi di organizzare un evento "Roadshow" itinerante che presenti ai potenziali clienti la vettura e la mobilità a emissioni zero. Da parte loro, il Governo della Catalogna e il Consiglio Comunale di Barcellona si attiveranno per promuovere l'uso dei veicoli elettrici, incentivandone l'acquisto e l'utilizzo, e organizzeranno delle campagne per pubblicizzare i vantaggi della mobilità a emissioni zero.

Inoltre il Governo sosterrà e amplierà in Catalogna un'infrastruttura di ricarica pubblica per consentire ai proprietari di ricaricare i propri veicoli al di fuori dell'ambiente domestico o del luogo di lavoro. L'obiettivo è quello di ottenere 175 punti di ricarica operativi entro giugno 2011, 300 entro dicembre 2011 e 1.170 entro dicembre 2012. Inoltre, verrà istituita una rete di 12 punti di ricarica rapida entro il mese di dicembre 2012. Allo stesso tempo il Governo promuoverà la creazione di infrastrutture di ricarica private e domestiche, offrendo incentivi agli utenti e ai gestori di flotte per facilitare il passaggio agli EV. Il Consiglio Comunale di Barcellona prevede invece installare oltre 250 punti di ricarica entro la prima metà del 2011 e, oltre a stanziare incentivi, metterà in atto altre azioni per promuovere la mobilità a emissioni zero (ad esempio varerà fino al 75% la riduzione sulla tassa di circolazione, introdurrà il parcheggio pubblico gratuito e l'accesso preferenziale alle zone a traffico limitato).

Autore:

Tag: Mercato , Nissan , auto elettrica


Top