dalla Home

Curiosità

pubblicato il 2 novembre 2010

Addio Pontiac

Dopo 84 anni cessa ogni attività il marchio che inventò le "muscle cars"

Addio Pontiac
Galleria fotografica - Modelli storici PontiacGalleria fotografica - Modelli storici Pontiac
  • Modelli storici Pontiac - anteprima 1
  • Modelli storici Pontiac - anteprima 2
  • Modelli storici Pontiac - anteprima 3
  • Modelli storici Pontiac - anteprima 4
  • Modelli storici Pontiac - anteprima 5
  • Modelli storici Pontiac - anteprima 6

Pontiac non esiste più: si è concluso infatti il 31 ottobre il mandato per i dealer del marchio che General Motors lanciò nel 1926. Ed anche se la chiusura era ampiamente prevista, dal momento che GM aveva annunciato già nell'aprile dello scorso anno la sua cancellazione, la fine di Pontiac dopo 84 anni fa notizia perché segna davvero la fine di quella che è stata la tradizione automobilistica americana come l'abbiamo conosciuta fino ad oggi, tutta V8 e cofani chilometrici.

La Pontiac è stato infatti uno di quei marchi che hanno contribuito a creare il mito dell'auto sportiva americana. Fino agli anni '80 sfornò modelli di grandissimo successo: più di tutte la GTO prodotta dal '64 al '74, capostipite del genere "muscle cars" alla quale la surf band "Ronny & the Daytonas" dedicò addirittura l'hit "Little GTO". A quel tempo Pontiac nelle vendite negli USA era dietro solo a Chevrolet e Ford ed il successo riscosso in quegli anni proseguì nei decenni successivi con le varie Bonneville, Firebird e Trans Am.

Negli ultimi due decenni, però, in parte per effetto della condivisione con gli altri brand di GM, Pontiac aveva perso la caratterizzazione sportiva e le ultime proposte come G8 e Solstice non hanno mai fatto breccia su un pubblico affezionato alla vecchia Pontiac "yankee", quando non si sono tradotti poi in veri flop, come la Aztek e la Vibe costruita in joint venture con Toyota.

Autore:

Tag: Curiosità , Pontiac , auto americane


Top