dalla Home

Curiosità

pubblicato il 29 ottobre 2010

Honda Asimo compie 10 anni

Per l'occasione Honda lancia un sito e un'applicazioni per smartphone e iphone

Honda Asimo compie 10 anni
Galleria fotografica - Honda Brain Machine Interface (BMI) technologyGalleria fotografica - Honda Brain Machine Interface (BMI) technology
  • Honda Brain Machine Interface (BMI) technology - anteprima 1
  • Honda Brain Machine Interface (BMI) technology - anteprima 2
  • Honda Brain Machine Interface (BMI) technology - anteprima 3
  • Honda Brain Machine Interface (BMI) technology - anteprima 4
  • Honda Brain Machine Interface (BMI) technology - anteprima 5
  • Honda Brain Machine Interface (BMI) technology - anteprima 6

Come una persona, Honda Asimo compie 10 anni. Il robot messo a punto dalla casa automobilistica che ha fatto della sua trasversalità ingegneristica un punto di grande forza è stato infatti presentato ufficialmente nel 2000, dopo una serie di prototipi di complessità crescente iniziata nel 1986. E di progressi da allora ce ne sono stati tanti, così come di sforzi per farlo diventare il più possibile simile ad un essere umano. Per questo abbiamo voluto utilizzare come termine di paragone una "persona", perché oggi Asimo ha davvero le sembianze di un bambino di circa 10 anni, è alto 130 cm e pesa 52 kg.

L'Asimo di oggi, ovvero la sua nuova versione presentata nel 2006, è in grado di camminare, correre fino a 6 km/h, ballare, salire e scendere le scale, stare in equilibrio su una gamba e giocare. Di sport infatti Asimo ne sa praticare parecchi. Calcio, baseball o bowling... li conosce tutti, così come riconosce le persone. Un progresso che è stato possibile grazie alle "Asimo Card", delle tessere che devono essere indossate dalle persone che vogliono essere riconosciute. Asimo inoltre sa trasportare oggetti (anche cibo e bevande) tramite un vassoio apposito che riesce a tenere in mano stabilmente, come ha dimostrato tre anni fa presso il quartier generale di Honda ad Aoyama.

Al di là di queste applicazioni tuttavia, il ruolo di Asimo nella ricerca è essenziale, soprattutto nell'ambito della mobilità. L'Honda Research Institute Japan Co. che lo ha sviluppato, in collaborazione con il Telecommunications Research Institute International (ATR) e la Shimadzu Corporation, ha sviluppato l'anno scorso - grazie ai test condotti su di lui - la prima "Brain Machine Interface (BMI) technology", ovvero la prima tecnologia che permette ad un uomo di controllare una macchina attraverso le proprie attività cerebrali. Le ricerche stanno proseguendo e intanto, per ricordare questo "compleanno", Honda ha dedicato ad Asimo un sito dove sono raccolte tutte le sue foto, i video... insomma i suoi "ricordi" ed ha anche lanciato un'applicazione per smartphone e iphone, che si chiama "Run with Asimo", che consente a chi lo desidera di "interfacciarsi" con lui. In pratica, di "tenersi in contatto"...

Galleria fotografica - Honda mette alla prova AsimoGalleria fotografica - Honda mette alla prova Asimo
  • Honda mette alla prova Asimo - anteprima 1
  • Honda mette alla prova Asimo - anteprima 2
  • Honda mette alla prova Asimo - anteprima 3
  • Honda mette alla prova Asimo - anteprima 4
  • Honda mette alla prova Asimo - anteprima 5
  • Honda mette alla prova Asimo - anteprima 6

Autore:

Tag: Curiosità , Honda , anniversari


Top