dalla Home

Curiosità

pubblicato il 23 ottobre 2010

Museo de l’Aventure Peugeot

Nel regno del Leone per scoprire i 200 anni della Casa francese

Museo de l’Aventure Peugeot
Galleria fotografica - Museo Peugeot - Bici, camion e varieGalleria fotografica - Museo Peugeot - Bici, camion e varie
  • Museo Peugeot - Bici, camion e varie - anteprima 1
  • Museo Peugeot - Bici, camion e varie - anteprima 2
  • Museo Peugeot - Bici, camion e varie - anteprima 3
  • Museo Peugeot - Bici, camion e varie - anteprima 4
  • Museo Peugeot - Bici, camion e varie - anteprima 5
  • Museo Peugeot - Bici, camion e varie - anteprima 6

Un consiglio turistico che ci sentiamo di dare ai nostri lettori appassionati di auto e storia dell'automobile è quello di trascorrere un week-end in terra francese, più precisamente nella regione della Franca Contea (dipartimento del Doubs) dove si trova il minuscolo villaggio di Sochaux e la ben più famosa sede storica di Peugeot. A poco più di 400 km da Milano e Torino e a quasi 1.000 km da Roma c'è infatti lo splendido Museo de l'Aventure Peugeot di Sochaux e, per chi volesse completare il fine settimana di turismo automobilistico, l'altrettanto intrigante "Musée national - Collection Schlumpf" nella vicina Mulhouse.

FABBRICA E MUSEO
Nel piccolo comune di Sochaux (poco più di 4.000 anime) dove è nata la bicentenaria saga dei Peugeot si trova ancora oggi una delle fabbriche più importanti e rappresentative della marca del Leone, dove vengono prodotte su tre turni le Peugeot 308, 3008 e 5008. A pochi metri dallo stabilimento è presente e aperto al pubblico il Museo de l'Aventure Peugeot, inaugurato nel 1988 sulle basi dell'associazione voluta dallo stesso Pierre Peugeot nel 1982.

10.000 METRI QUADRI D'ESPOSIZIONE
Il patrimonio del Museo è veramente invidiabile e si compone di 450 veicoli (un centinaio in esposizione), 350 fra cicli e motocicli e ben 3.000 oggetti marchiati Peugeot, dai primi utensili per falegnameria degli inizi dell'Ottocento fino ai famosi macina caffè del Leone ancora in produzione. In occasione dei festeggiamenti per i 200 anni di Peugeot l'aerea espositiva è stata ampliata di ulteriori 3.000 metri quadri, arrivando fino all'attuale superficie complessiva di 45.000 metri quadri, di cui 10.000 aperti al pubblico.

TUTTO DI PEUGEOT
Quello che più impressiona visitando il museo del Museo de l'Aventure Peugeot è la varietà di prodotti e di "avventure" industriali intraprese negli anni dalla Casa di Sochaux, dalle macchina da cucire alle radio, passando per le crinoline snodate per le dame del XIX secolo, le biciclette, i motori marini e aeronautici, le prime automobili, i veicoli commerciali e le auto da corsa che hanno vinto un po' ovunque. Questa flessibilità industriale è rappresentata in tutta la sua forza lungo il percorso guidato del museo che raccoglie praticamente tutti i prodotti marchiati Peugeot, compreso almeno un esemplare per ogni modello di automobile.

VISITA IN FAMIGLIA
Per i cultori di design, tecnica e storia dell'automobile il Museo de l'Aventure Peugeot risulta particolarmente affascinante e coinvolgente, ma anche i meno sensibili all'argomento possono trovare qui oggetti curiosi, interessanti e significativi che hanno segnato gli ultimi 200 anni del costume e della società europea. Come nella vicina "Collection Schlumpf" è possibile trascorrere mezza giornata o un giorno intero fra le più belle e importanti vetture prodotte in Francia, anche accompagnati dalla famiglia e senza timore di annoiarsi.

DALLE LAME ALLE AUTO A VAPORE
Tutta la prima parte dell'esposizione è dedicata al periodo che va dal 1810 fino ai primi anni del Novecento e ripercorre l'epoca delle acciaierie Peugeot, delle lame per seghe, della meccanica di precisione, dei primi curiosi velocipedi (antenati della moderna bicicletta) e del triciclo a vapore Serpollet Peugeot. La sezione 1905-1918 mette in mostra altre vetture significative della prima fase produttive Peugeot, dalla Bebé alla Quadrilette. L'area dedicata al periodo 1919-1935 vede la nascita della Peugeot 201, primo modello a inaugurare la tipica denominazione a tre cifre con lo "0" al centro.

L'ECLIPSE E L'AERODINAMICA
Nello spazio dedicato alla produzione prima e dopo la seconda guerra mondiale (1936-1949) si nota nettamente l'orientamento verso i primi esperimenti di aerodinamica applicata all'automobile, con le Peugeot 401 e 402 "Eclipse" che rappresentano i primi esempi concreti di vettura coupè-cabriolet. Per i visitatori un po' più giovani la zona 1961-1975 rappresenta un autentico tuffo nel passato, quando le Peugeot si chiamavano 404, 504 e 104.

TRIONFO DI PEUGEOT MODERNE
Nell'area dedicata alle esposizioni temporanee ci si può immergere nella produzione recente di Peugeot e fra le concept presentate negli ultimi anni dalla Casa del Leone, divertendosi fra 205 GTI, Turbo 16 stradale, Peugeot 405 T16, 309 GTI e la curiosa 4007 Holland&Holland. Nel reparto concept spiccano le Peugeot Hoggar, Moonster, 607 Feline e Flux, al momento posizionate su di un piano rialzato che copre lo spazio dedicato le auto da competizione più significative.

ALBO D'ORO
Assolutamente imperdibile per i fans del Leone in pista è proprio il settore delle auto da corsa che raccoglie il meglio della storia agonistica Peugeot. A fianco di una splendida 302 Darl'mat si allineano infatti le Peugeot 404 e 504 trionfatrici all'East African Safari, la mitica 205 Turbo 16 Gruppo B da rally, le 205 e 405 Parigi-Dakar, la 405 T16 Pikes Peak, la McLaren MP4/9 Peugeot da Formula 1, fino alle filanti 905 per Le Mans e alle recenti 406 STW e 306 WRC.

C'E' ANCHE L'OFFICINA
Per mantenere in salute una simile collezione il Museo de l'Aventure Peugeot è affiancato dal cosiddetto "Atelier Peugeot", un garage-officina dovo viene svolta la manutenzione ordinaria e straordinaria di tutti questi veicoli, come anche il restauro e la ricostruzione completa dei modelli più rari o antichi. Di qui passano tutte le vetture, le bici e le moto del museo che devono per qualche motivo muoversi su strada o lasciare momentaneamente la collezione per partecipare a raduni o eventi di qualsiasi tipo. Collegato all'officina è anche il reparto ricambi originali che consente anche ai privati di richiedere o acquistare direttamente il pezzo mancante per il restauro e il mantenimento della propria Peugeot d'epoca.

Galleria fotografica - Museo Peugeot - Le auto da corsaGalleria fotografica - Museo Peugeot - Le auto da corsa
  • Museo Peugeot - Le auto da corsa - anteprima 1
  • Museo Peugeot - Le auto da corsa - anteprima 2
  • Museo Peugeot - Le auto da corsa - anteprima 3
  • Museo Peugeot - Le auto da corsa - anteprima 4
  • Museo Peugeot - Le auto da corsa - anteprima 5
  • Museo Peugeot - Le auto da corsa - anteprima 6
Galleria fotografica - Museo Peugeot - Le moderneGalleria fotografica - Museo Peugeot - Le moderne
  • Museo Peugeot - Le moderne - anteprima 1
  • Museo Peugeot - Le moderne - anteprima 2
  • Museo Peugeot - Le moderne - anteprima 3
  • Museo Peugeot - Le moderne - anteprima 4
  • Museo Peugeot - Le moderne - anteprima 5
  • Museo Peugeot - Le moderne - anteprima 6
Galleria fotografica - Museo Peugeot - Le conceptGalleria fotografica - Museo Peugeot - Le concept
  • Museo Peugeot - Le concept - anteprima 1
  • Museo Peugeot - Le concept - anteprima 2
  • Museo Peugeot - Le concept - anteprima 3
  • Museo Peugeot - Le concept - anteprima 4
  • Museo Peugeot - Le concept - anteprima 5
  • Museo Peugeot - Le concept - anteprima 6
Galleria fotografica - Museo Peugeot - AtelierGalleria fotografica - Museo Peugeot - Atelier
  • Museo Peugeot - Atelier - anteprima 1
  • Museo Peugeot - Atelier - anteprima 2
  • Museo Peugeot - Atelier - anteprima 3
  • Museo Peugeot - Atelier - anteprima 4
  • Museo Peugeot - Atelier - anteprima 5
  • Museo Peugeot - Atelier - anteprima 6
Galleria fotografica - Museo Peugeot - 1961-1975Galleria fotografica - Museo Peugeot - 1961-1975
  • Museo Peugeot - 1961-1975 - anteprima 1
  • Museo Peugeot - 1961-1975 - anteprima 2
  • Museo Peugeot - 1961-1975 - anteprima 3
  • Museo Peugeot - 1961-1975 - anteprima 4
  • Museo Peugeot - 1961-1975 - anteprima 5
  • Museo Peugeot - 1961-1975 - anteprima 6
Galleria fotografica - Museo Peugeot - 1936-1949Galleria fotografica - Museo Peugeot - 1936-1949
  • Museo Peugeot - 1936-1949 - anteprima 1
  • Museo Peugeot - 1936-1949 - anteprima 2
  • Museo Peugeot - 1936-1949 - anteprima 3
  • Museo Peugeot - 1936-1949 - anteprima 4
  • Museo Peugeot - 1936-1949 - anteprima 5
  • Museo Peugeot - 1936-1949 - anteprima 6
Galleria fotografica - Museo Peugeot - 1919-1935Galleria fotografica - Museo Peugeot - 1919-1935
  • Museo Peugeot - 1919-1935 - anteprima 1
  • Museo Peugeot - 1919-1935 - anteprima 2
  • Museo Peugeot - 1919-1935 - anteprima 3
  • Museo Peugeot - 1919-1935 - anteprima 4
  • Museo Peugeot - 1919-1935 - anteprima 5
  • Museo Peugeot - 1919-1935 - anteprima 6
Galleria fotografica - Museo Peugeot - 1905-1918Galleria fotografica - Museo Peugeot - 1905-1918
  • Museo Peugeot - 1905-1918 - anteprima 1
  • Museo Peugeot - 1905-1918 - anteprima 2
  • Museo Peugeot - 1905-1918 - anteprima 3
  • Museo Peugeot - 1905-1918 - anteprima 4
  • Museo Peugeot - 1905-1918 - anteprima 5
  • Museo Peugeot - 1905-1918 - anteprima 6
Galleria fotografica - Museo Peugeot - 1810-1905Galleria fotografica - Museo Peugeot - 1810-1905
  • Museo Peugeot - 1810-1905 - anteprima 1
  • Museo Peugeot - 1810-1905 - anteprima 2
  • Museo Peugeot - 1810-1905 - anteprima 3
  • Museo Peugeot - 1810-1905 - anteprima 4
  • Museo Peugeot - 1810-1905 - anteprima 5
  • Museo Peugeot - 1810-1905 - anteprima 6

Autore:

Tag: Curiosità , Peugeot , auto storiche , mostre


Top