dalla Home

Motorsport

pubblicato il 12 ottobre 2010

Marchionne vuole far correre Alfa e Maserati

"Sarebbe da imbecilli non farlo, uno spreco", ha detto il numero 1 del Lingotto

Marchionne vuole far correre Alfa e Maserati

La dichiarazione che tutti i nostalgici desideravano è arrivata: "Abbiamo altri due marchi nel gruppo come la Maserati e l'Alfa Romeo, per i quali ci stiamo chiedendo in che modo cominciare a coprire lo spettro dell'attività sportiva". Firmato Sergio Marchionne. E' quanto afferma il numero 1 di Fiat in un'intervista alla Gazzetta dello Sport, anticipando che per il Biscione e per il Tridente si prospetta un ritorno in pista con un impegno ufficiale del Lingotto.

Marchionne ne è fermamente convinto: "Sarebbe da imbecilli non farlo, uno spreco" spara sul quotidiano rosa, allontanando ancora una volta le voci che vorrebbero l'ex Casa di Arese vicina a Volkswagen. Già, ma in quale serie? In Formula 1, nonostante l'illustre passato dei due marchi, non se ne parla, dal momento che Formula 1 vuol dire Ferrari, mentre nei rally e nelle monoposto minori c'è già Abarth.

La logica vorrebbe che Maserati continuasse a battersi fra le GT: nel Mondiale Fia GT1 la "vecchia" MC12 è ancora in grado di dare del filo da torcere a molte avversarie più moderne. Per quanto riguarda Alfa Romeo, invece, la collocazione naturale potrebbe essere il WTCC, dove fino al 2007 la "stagionata" 156 della N.Technology si difendeva abbastanza bene nonostante fosse a fine carriera. Il problema per entrambe i marchi è che non ci sono, o almeno non sono conosciuti, progetti freschi da portare in gara. Come detto, la Maserati MC12 ha ormai sei anni di carriera, mentre per quanto riguarda Alfa Romeo non ci sono vetture attualmente in grado di essere competitive, tanto che nessuno mai si è mai sognato di schierare la 159. Di sicuro quello che vuole Marchionne è la ribalta mondiale: "Non possiamo mandarle a fare gare di campagna - ha detto - bisogna studiarci e lavorarci attentamente".

Autore:

Tag: Motorsport , fia gt , wtcc


Top