dalla Home

Curiosità

pubblicato il 10 febbraio 2006

Libya Challenge 2006

Libya Challenge 2006

Se vi siete persi la Dakar non preoccupatevi, in Libya c'è spazio per tutti. Il fatto che alcune competizioni abbiano una eco minore rispetto alle più blasonate non significa che, soltanto perché meno impegnative o costose, siano anche meno divertenti.

Tra queste gare particolarmente interessante è il Libya Desert Challenge, attualmente in pieno corso di svolgimento. Gli ingredienti presenti in questa competizione sono quelli comuni a tutte quelle svolte in ambienti ostili come il deserto del Sahara. Stress fisico e meccanico elevatissimo, fugaci pasti rubati durante l'assistenza post-tappa, comunicazione telefonica difficile, chiacchiere davanti al falò con gli avversari del giorno che la sera diventano amici e, ovviamente, caldo caldo caldo.

5.000 km da percorrere nell'immenso deserto del Sahara: a farlo non saranno campioni di fama mondiale o professionisti, almeno, non solo. Libya Desert Challenge è infatti un rallye a prevalenza amatoriale, dove chiunque ne abbia l'intenzione, la voglia e il fegato, può partecipare.

Bmw X5, Chrysler Grand Cherokee, auto insomma più stradali che desertiche ma che, con opportune modifiche apportate, gareggiano onorevolmente fra le dune sahariane.

Ma non solo big suv o mezzi iper preparati sono presenti all'appello. Se gli equipaggi sono prevalentemente tedeschi e britannici, l'Italia partecipa con due mezzi che dire "rappresentativi del bel paese" è dire poco. Un noto concessionario di Torino ha infatti accettato di buon grado di partecipare alla competizioni iscrivendo alla gara due equipaggi alla guida di altrettante Panda 4x4 Climbing preparate secondo i regolamenti internazionali Fia.
I "prescelti" sono Fabrizio Bruno, campione di sport estremi ed esperto conoscitore delle gare africane, che avrà come navigatore Marco Piana e Marcello Pochettino, alla sua prima esperienza al Libya Challenge, con Federico Gamba come navigatore.

La tariffa di iscrizione comprende: permesso di gareggiare, protezione del percorso da parte della polizia libica, biglietti per traghetti e trasferimenti in genere, trasporto bagagli, 6 litri di acqua al giorno per ogni partecipante, assistenza assicurativa e medica, traino veicolo in caso di guasto o incidente.

Le premesse per divertirsi ci sono quindi tutte, e caso mai ci stiate facendo un pensierino per il 2007, sappiate che prenotando qualche mese prima si ottengono sconti interessanti sulle tasse d'iscrizione...

Autore:

Tag: Curiosità


Top