dalla Home

Novità

pubblicato il 5 ottobre 2010

Mazda2 restyling

Si chiama Twenty-Eleven la versione facelift della compatta giapponese

Mazda2 restyling
Galleria fotografica - Mazda2 Twenty-ElevenGalleria fotografica - Mazda2 Twenty-Eleven
  • Mazda2 Twenty-Eleven - anteprima 1
  • Mazda2 Twenty-Eleven - anteprima 2
  • Mazda2 Twenty-Eleven - anteprima 3
  • Mazda2 Twenty-Eleven - anteprima 4
  • Mazda2 Twenty-Eleven - anteprima 5
  • Mazda2 Twenty-Eleven - anteprima 6

L'Auto dell'Anno 2008, la Mazda2 lanciata appena tre anni fa in parallelo alla Ford Fiesta, al Salone di Parigi ha debuttato nella versione restyling che segue il rinnovamento che da poco ha investito la gamma giapponese. Alla base del nuovo model year, denominato commercialmente Mazda2 Twenty-Eleven, ci sono un nuovo look più coerente con gli ultimi orientamenti dello stile Mazda (adottati da ultimo sulla Mazda6), motorizzazioni e dinamica di marcia affinate.

STILE AGGIORNATO
Il facelift si limita al frontale e ai cerchi (disponibili sia in acciaio che in lega leggera), che adottano lo stile adesso più "tondeggiante" delle ultime realizzazioni della Casa di Hiroshima oltre ad una scelta fra 11 colori della carrozzeria, tra cui due completamente nuovi. Per la carrozzeria viene mantenuta la scelta fra le 3 e 5 porte e, a seconda del mercato, è disponibile un allestimento sportivo con spoiler laterali e spoiler posteriore montato sul tetto. Piccoli ritocchi anche all'abitacolo, con un nuovo design del quadro strumenti con sfondo nero, numeri di colore bianco e ghiere argentate, nuove modanature di colore nero lucido per la consolle centrale ed il cruscotto, per una migliore qualità, tessuti rinnovati ed un cassettino portaoggetti ridisegnato.

MOTORI TUTTI EURO 5
Sulla Mazda2 Twenty-Eleven è stata aggiornata la gamma delle motorizzazioni, che adesso soon tutte conformi alla normativa Euro 5, mentre arriva un nuovo cambio automatico esclusivamente abbinato con il motore 1,5 benzina per il mercato Italia. La gamma comprende tre motori benzina che vanno dalle due versioni 1,3 litri con 75 CV ed 84 CV al motore 1,5 litri da 102 CV, oltre alla nuova versione del turbodiesel da 1,6 litri con 95 CV e 205 Nm che consuma circa il 2%* di carburante in meno rispetto al diesel dell'attuale modello - 4,2 l/100 km su percorso misto - e produce meno CO2: 110 g/km. Il miglioramento nelle performance si aggira su questa percentuale anche per le altre motorizzazioni. Alcuni miglioramenti sono stati apportati anche a carrozzeria e alle sospensioni, al fine di migliorare il comfort di marcia: nuove boccole più morbide sono state montate sui braccetti longitudinali oscillanti delle sospensioni posteriori, sono stati messi a punto gli ammortizzatori anteriori e posteriori e adesso c'è una nuova forma dei passaruota posteriori con aggiunta di ulteriori punti di saldatura in tale zona.

Rimane ancora da conoscere il listino, che dovrebbe essere ufficializzato a breve e comunque non discostarsi molto dall'attuale.

Scegli Versione

Autore:

Tag: Novità , Mazda , auto giapponesi


Top