dalla Home

Curiosità

pubblicato il 4 ottobre 2010

Salone di Parigi: chi non c'è

Poche, ma significative, le defezioni al “Mondial de l’Automobile”

Salone di Parigi: chi non c'è
Galleria fotografica - Aston Martin V8 Vantage N420 RoadsterGalleria fotografica - Aston Martin V8 Vantage N420 Roadster
  • Aston Martin V8 Vantage N420 Roadster - anteprima 1
  • Aston Martin V8 Vantage N420 Roadster - anteprima 2
  • Aston Martin V8 Vantage N420 Roadster - anteprima 3
  • Aston Martin V8 Vantage N420 Roadster - anteprima 4
  • Aston Martin V8 Vantage N420 Roadster - anteprima 5
  • Aston Martin V8 Vantage N420 Roadster - anteprima 6

Il Salone di Parigi 2010 si annuncia già come quello della Range Rover Evoque, della Citroen DS4, dell'Audi A7 Sportback, delle sei concept Lotus e della Lamborghini Sesto Elemento, ma alcune case automobilistiche mancano all'appello, causa la crisi perdurante e diverse scelte strategiche.

Nella maggior parte dei casi si tratta di assenze giustificate dalla mancanza di nuovi modelli importanti da presentare al pubblico, motivo più che valido per decidere di saltare un salone internazionale dell'auto: Aston Martin manca nonostante l'arrivo della N420 Roadster, Subaru ha probabilmente scelto di presenziare in eventi, mentre Bugatti, marchio storicamente legato al Salone di Parigi, non si è presentata neppure con la Veyron Super Sport.

McLaren, solitamente aliena da queste kermesse internazionali, ha preferito tenersi fuori dalla mischia con la sua MP4-12C e lo stesso Ron Dennis si è limitato a dare un'occhiata in giro, per esempio allo stand Lamborghini. Anche i tuner, gli atelier prestigiosi, i carrozzieri di grande tradizone hanno disertato i padiglioni di Porte de Versailles, con Pininfarina rappresentata solo dalle proprie "creature" Ferrari e Maserati.

A Parigi non sono presenti neppure i costruttori cinesi, che ormai hanno trovato un ottimo palcoscenico mondiale nel Salone di Shanghai, non c'è Tata (almeno come marchio), manca lo stand Ssangyong e Dodge ha per ora chiuso la sua avventura europea. Molti di questi spazi lasciati vuoti dai costruttori sono stati occupati da produttori di microcar e vetturette elettriche, una delle specialità industriali e artigianali francesi.

Galleria fotografica - Bugatti Veyron 16.4 Super SportGalleria fotografica - Bugatti Veyron 16.4 Super Sport
  • Bugatti Veyron 16.4 Super Sport - anteprima 1
  • Bugatti Veyron 16.4 Super Sport - anteprima 2
  • Bugatti Veyron 16.4 Super Sport - anteprima 3
  • Bugatti Veyron 16.4 Super Sport - anteprima 4
  • Bugatti Veyron 16.4 Super Sport - anteprima 5
  • Bugatti Veyron 16.4 Super Sport - anteprima 6
Galleria fotografica - Subaru Impreza WRX STi restylingGalleria fotografica - Subaru Impreza WRX STi restyling
  • Subaru Impreza WRX STi restyling - anteprima 1
  • Subaru Impreza WRX STi restyling - anteprima 2
  • Subaru Impreza WRX STi restyling - anteprima 3
  • Subaru Impreza WRX STi restyling - anteprima 4
  • Subaru Impreza WRX STi restyling - anteprima 5
  • Subaru Impreza WRX STi restyling - anteprima 6
Galleria fotografica - Dodge Viper SRT10 2010Galleria fotografica - Dodge Viper SRT10 2010
  • Dodge Viper SRT10 2010 - anteprima 1
  • Dodge Viper SRT10 2010 - anteprima 2
  • Dodge Viper SRT10 2010 - anteprima 3
  • Dodge Viper SRT10 2010 - anteprima 4
  • Dodge Viper SRT10 2010 - anteprima 5
  • Dodge Viper SRT10 2010 - anteprima 6

Autore:

Tag: Curiosità , parigi


Top