dalla Home

Curiosità

pubblicato il 1 ottobre 2010

Salone di Parigi: parità uomo/donna in Citroen

Non solo ragazze nello stand francese

Salone di Parigi: parità uomo/donna in Citroen
Galleria fotografica - Salone di Parigi: parità uomo/donna in CitroenGalleria fotografica - Salone di Parigi: parità uomo/donna in Citroen
  • Salone di Parigi: parità uomo/donna in Citroen - anteprima 1
  • Salone di Parigi: parità uomo/donna in Citroen - anteprima 2
  • Salone di Parigi: parità uomo/donna in Citroen - anteprima 3
  • Salone di Parigi: parità uomo/donna in Citroen - anteprima 4
  • Salone di Parigi: parità uomo/donna in Citroen - anteprima 5
  • Salone di Parigi: parità uomo/donna in Citroen - anteprima 6

Può sembrare solo una curiosità a margine del Salone di Parigi 2010 (2-17 ottobre), ma il fatto che Citroen abbia portato nei suoi ampi spazi espositivi un numero quasi pari di ragazze e ragazzi ad accogliere giornalisti ed addetti ai lavori indica in realtà una politica di parità dei sessi che risulta inconsueta per questo tipo di eventi.

Anche se il plotone di professionsiti del settore auto è ancora sbilanciato verso la presenza maschile, questa iniziativa Citroen, avviata già al Salone di Ginevra, indica quanto le giornaliste e soprattutto le lettrici interessate all'argomento automobilistico stiano facendo sentire la loro voce, almeno in Francia.

Per chi, come noi, si ritrova quasi sempre immerso in un mondo automotive quasi tutto maschile, la presenza di hostess, modelle e ragazze addette all'ospitalità ha (e continuerà sicuramente ad avere) un benefico effetto diversivo che allieta la vista e ravviva la giornata lavorativa, ma se questa parificazione dei ruoli uomo/donna significa civiltà , ben venga anche la caduta di questo ultimo tabù dei saloni!

Autore:

Tag: Curiosità , Citroen , parigi , lifestyle


Top